Roma 11 dicembre 2018
27 marzo 2008

Il Fronte Verde e Federico Rocca hanno presentato la petizione popolare ’’Biondo Tevere’’

Comunicato stampa - editor: Caporedattore
CONDIVIDI
MUNICIPI E QUARTIERI
ARGOMENTI

Federico Rocca candidato al Comune di Roma per il "Popolo delle Libertà" e Vincenzo Galizia Presidente nazionale del movimento politico ecologico Fronte Verde, hanno presentano il progetto "Biondo Tevere" che attraverso una petizione popolare si propone la salvaguardia del fiume Tevere e dei suoi argini.

E’ stato inoltre denunciato il degrado e l’abbandono in cui versano le sponde del fiume capitolino come può dimostrare anche l’immagine in allegato che si riferisce al luogo dove si è svolto il sit-in. A poco più di 50 metri da questo punto si trovano sia il comitato di Rutelli che quello del candidato del PD alla Presidenza del XV Municipio Paris. E’ strano che ogni giorno nell’entrare ed uscire dai loro comitati nessuno di loro si sia preoccupato di dare un occhiata alle sponde del fiume che sono interamente ricoperte di rifiuti di ogni genere.

"Il Tevere da anni subisce enormi danni ecologici ed ambientali, mentre al contrario potrebbe rappresentare una grande risorsa per la città di Roma sia in termini turistici sia come arteria alternativa per la mobilità ma di fatto non si capisce perchè questa ipotesi non venga presa in seria considerazione dall’amministrazione capitolina". Dichiarano Vincenzo Galizia e Federico Rocca.

"Fatto sta che il Tevere versa in condizioni insostenibili e non riscontrabili in nessun altro fiume delle grandi capitali europee, quindi come al solito offriamo un’immagine poco edificante della città, poichè è imbarazzante osservare il barcone di "Batteli di Roma" che carico di studenti o turistici si avvia verso il mare e nel tratto Ostiense-Marconi-Magliana attraversa le sponde del fiume invase da rifiuti e discariche con gli sguardi dei passeggeri che allibiti si chiedono il perchè".

"Un motivo c’è poiche se il Tevere versa in queste condizioni lo si deve a chi ha governato la città dal 1993 al 2008 e che oggi come se nulla fosse si ripresenta ancora una volta agli elettori, parliamo di Francesco Rutelli e del suo successore che pensa di governare il paese Walter Veltroni, il quale a sua volta non ha fatto altro che fingere di non vedere - concludono Galizia e Rocca - permettendo che sugli argini del Tevere sorgesse una città nascosta fatta di senza tetto, baracche e campi nomadi.

"Il nostro impegno è quello di portare il progetto "Biondo Tevere" in consiglio comunale, per questo il Fronte Verde annuncia ufficialmente il sostegno del movimento alla candidatura al Comune di Roma nella liste del Pdl di Federico Rocca". Questo quanto ha dichiarato a margine dell’iniziativa Vincenzo Galizia.
All’iniziativa hanno aderito Manolo Gelsomini candidato PDL nel Municipio V, Roberta Russo candidata PDL Municipio XV, Gianluca Facchini candidato PDL Municipio XVI, Federico Tisi candidato PDL Municipio XVII.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
TRAFFICO E VIABILITÀ
TROVASERVIZI
Scegli un opzione
Scegli un opzione