Roma 11 novembre 2019
12 ottobre 2008

SAPONETTI ASL RM/A: “NESSUNA RAZZIA AL SAN GIACOMO. ULTIMATO L’INVENTARIO, POTENZIATO IL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA”

Comunicato stampa - editor: Caporedattore
CONDIVIDI
ARGOMENTI

In merito ad alcune informazioni di stampa pubblicate oggi che, raccogliendo una denuncia del comitato “Salviamo il San Giacomo”, descrivono l’Ospedale come luogo di saccheggi e razzie, il direttore della Asl RmA, Carlo Saponetti, precisa quanto segue:

“Non corrisponde al vero che ci sia in atto una razzia all’interno della struttura sanitaria. Non sono stati saccheggiati gli armadi dei sanitari, né c’è stato il furto di una barella dal Pronto Soccorso. Agli inizi di questa settimana si è verificato il furto di un monitor al plasma all’interno del Pronto Soccorso, di uno sfigmomanometro e di un ecografo nella camera operatoria ortopedica. A seguito dei fatti è stata immediatamente sporta denuncia presso le autorità competenti affinché venga fatto tutto il possibile per individuare i responsabili dell’accaduto. Appena venuto a conoscenza della vicenda, ho ultimato il dettagliato inventario dei beni di ogni reparto dell’Ospedale San Giacomo che era già in corso da giorni. I singoli responsabili di ogni reparto sono stati incaricati della custodia del materiale che è stato loro affidato. Per evitare il ripetersi di spiacevoli episodi e l’intrusione di possibili malintenzionati è stato rafforzato il servizio di vigilanza che è passato da due a quattro unità e può già contare su telecamere di sorveglianza. Da oggi, inoltre, è vietato l’ingresso delle auto private all’interno del San Giacomo che invece continuerà ad essere garantito solo alle persone autorizzate”.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
TRAFFICO E VIABILITÀ
TROVASERVIZI
Scegli un opzione
Scegli un opzione