Roma 19 novembre 2019
4 settembre 2008

La settima prossima arriva il piano per il San Giacomo. Al Municipio la competenza per scelta destinazione d’uso.

Comunicato stampa - editor: CGRN
CONDIVIDI
MUNICIPI E QUARTIERI

Questa mattina, nella sede della Regione Lazio, il Presidente Piero Marrazzo e il vice presidente Esterino Montino, insieme al direttore della Asl Rm A Carlo Saponetti e ai dirigenti della struttura commissariale della sanità, hanno incontrato il presidente del I Municipio Orlando Corsetti per discutere del futuro della assistenza sanitaria nel centro storico di Roma, in vista della chiusura dell’ospedale S. Giacomo prevista, e confermata per il prossimo 31 ottobre.

Il Presidente della Giunta regionale del Lazio, Piero Marrazzo ha dichiarato del tutto accoglibili le richieste avanzate dal presidente del I Municipio, che ieri ha incontrato le associazioni dei residenti di cui si è fatto portavoce in questa sede. In questo senso i vertici regionali e del I Municipio hanno concordato sulla decisione di formulare un piano operativo concreto, volto a realizzare in contemporanea con la chiusura dell’ospedale un moderno centro sanitario, in grado di assicurare una risposta efficace alle richieste della popolazione residente.

Entro pochi giorni la struttura commissariale della Regione e il direttore generale della Asl RmA Carlo Saponetti, presenteranno un piano che risponda pienamente alle esigenze poste e alle richieste formulate dai cittadini.

In merito alla futura destinazione del complesso edilizio del S. Giacomo, il presidente Marrazzo ha chiarito ai responsabili del Municipio che la questione, come prevede d’altra parte la legge, è di esclusiva competenza delle istituzioni locali, cioè Comune di Roma e I Municipio. Nelle competenze della Regione rientra esclusivamente la scelta di inserire il complesso edilizio dell’antico ospedale tra i beni disponibili, quelli cioè che è possibile vendere.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
TRAFFICO E VIABILITÀ
TROVASERVIZI
Scegli un opzione
Scegli un opzione