u
Roma 22 settembre 2019

Villa Borghese

Il Parco di Villa Borghese occupa una vasta area nel cuore della città, compresa tra il tratto delle Mura Aureliane che unisce Porta Pinciana a Piazzale Flaminio, ed i nuovi quartieri Salario e Pinciano sorti nei primi anni del Novecento. La villa racchiude al suo interno edifici, sculture, monumenti e fontane, opera di illustri artisti dell’arte barocca, neoclassica ed eclettica, contornati da alberi secolari, laghetti, giardini all’italiana e grandi spazi liberi, realizzati con grande cura ed attenzione alle mode che si diffondevano in Europa. Il perfetto equilibrio tra arte e natura, elemento fondamentale della sua originaria fisionomia, è ancor oggi percepibile, nonostante i profondi cambiamenti subiti nei secoli. Il passaggio da residenza privata a parco pubblico e l’evoluzione del tessuto urbanistico durante l’ultimo secolo, ha certamente modificato il rapporto tra la Villa e la città, ma non ne ha scalfito l’originaria bellezza.

Descritta nelle guide della città di tutte le epoche, ritratta da artisti famosi, ispiratrice di celebri musiche e di intense pagine di letteratura, Villa Borghese lascia trasparire ancora oggi, negli scorci inattesi del suo parco, lo splendore di un tempo.

- COME ARRIVARE

Bus interno a Villa Borghese: Linea elettrica 116

Bus che attraversano Villa Borghese: 88, 95, 490, 495, 49

Bus che collegano con le strade adiacenti Villa Borghese: 910, 52, 53, 628, 926, 223, 217

Tram: 19, 3, 2

Metro: Linea A (fermata Flaminio o Spagna)

Stazione F.S.: Piazzale Flaminio (Roma-Viterbo)

METRO E TRENI NELLE VICINANZE
METRO A
- Spagna
METRO ROMA - VITERBO