Roma 24 agosto 2019
20 giugno 2018

Lazio, dalla Regione prima legge per tutele a rider

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Lazio, dalla Regione prima legge per tutele a rider
ARGOMENTI

Un salario a tempo e non più a cottimo, la tutela contro gli infortuni e la malattia, l’assicurazione obbligatoria. Sono i punti cardine della prima legge in Italia su rider e gig economy - approvata dalla giunta della Regione Lazio - e presentata oggi dal governatore Nicola Ningaretti e dall’assessore al Lavoro, Claudio Di Berardino.

Presto quindi, non appena arriverà l’approvazione definitiva del consiglio, i lavoratori che oggi consegnano cibo a domicilio con le biciclette avranno diritti e tutele.

"Questa legge non si fonda sull’idea del lavoro subordinato - ha detto Zingaretti - siamo contenti, invece, che la nostra idea sia stata presa seriamente a livello nazionale". La Regione Lazio, inoltre, stanzierà 2 milioni di euro per il biennio 2019-2020 per forme di tutela integrativa in materia di previdenza e assistenza.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ