Roma 22 luglio 2017
18 maggio 2017

In windsurf per il lago, a Bracciano l’appuntamento sportivo "green"

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI

Il livello del lago di Bracciano continua a scendere, le piogge scarseggiano e i prelievi di acqua proseguono. Preoccupati per un ecosistema che vivono quotidianamente e amano, i cittadini scendono in campo, anzi entrano in acqua con un appuntamento sportivo ’green’ che coniuga amore per il windsurf e per la natura. "Il windsurf per il lago - Il lago lo uso, quindi lo difendo" è il titolo dell’iniziativa che il 20 maggio vedrà cimentarsi i windsurfisti con dei giri tra le boe ecologiche autocostruite nel lago di Bracciano.

Una delle boe sarà posizionata nella zona chiamata comunemente "l’acquedotto" dove è posizionato il punto di prelievo dell’acqua. "I primi ad occuparsi della natura devono essere coloro che ne traggono piacere ed emozioni, questa è la testimonianza che vogliamo portare sabato nel corso del nostro evento", spiega Andrea Nesi responsabile ambiente di Aics (Associazione italiana cultura e sport).

Coinvolte nell’iniziativa le associazioni attive sul territorio: promossa dalla Commissione Nazionale Ambiente di Aics (Associazione Italiana Cultura e Sport), è supportata dal centro Surf Bracciano, che ospita l’evento, da Windsurfing Passion che raccoglie circa 4mila windsurfisti della provincia di Roma, dall’Associazione Italiana di Salvamento che parteciperà con 50 allievi, dalla rivista Windnews, la più antica e più venduta rivista di settore, da Ecovelaplay, associazione Aics di eco-velisti attivi proprio sul lago di Bracciano.

Tra i partecipanti, anche Emiliano Minnucci, parlamentare di Anguillara, autore di numerose battaglie e di iniziative parlamentari dedicate al lago. La base per lo svolgimento dell’iniziativa è il Centro Surf Bracciano, storico circolo per l’apprendimento e la pratica del windsurf, circolo che ha ricevuto il marchio di qualità del Parco Naturale di Bracciano e Martignano.

“Un sabato ‘green’ all’insegna dello sport per salvare il nostro Lago e proseguire la protesta contro Acea che, incurante delle condizioni del bacino, prosegue con le captazioni delle acque il cui livello continua a scendere inesorabilmente. L’iniziativa del prossimo week end, che vedrà la partecipazione di tutti coloro che vivono il lago quasi quotidianamente praticando vela, surf e windsurf, testimonia la volontà del mondo sportivo di difendere una risorsa ambientale che non può essere abbandonata al suo triste destino. Così come detto in passato, per scongiurare il disastro ambientale abbiamo bisogno dell’impegno di tutti e, in modo particolare, dei nostri concittadini che, preoccupati e indignati dall’atteggiamento indifferente di Acea e della stessa Virginia Raggi, hanno il dovere di far sentire la loro voce anche attraverso manifestazioni di questo tenore”. Lo ha detto il deputato dem, Emiliano Minnucci, che sabato parteciperà alla manifestazione ‘Il windsurf per il lago’ organizzata dall’Aics (Associazione italiana cultura e sport) in collaborazione con il centro Surf Bracciano, con il Windsurfing Passion, con l’Associazione Italiana di Salvamento, con la rivista Windnews e con Ecovelaplay.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ