Roma 18 settembre 2019
31 marzo 2015

19 comuni del Lazio si aggiudicano la Bandiera arancione del Touring Club

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI

Il Touring Club Italiano premia le Bandiere arancioni 2015, i piccoli borghi eccellenti dell’Italia migliore e 19 comuni del Lazio si aggiudicano la Bandiera arancione: Arpino (Fr), Bassiano (Lt), Bolsena (Vt), Bomarzo (Vt), Calcata (Vt), Campodimele (Lt), Caprarola (Vt), Casperia (Ri), Collepardo (Fr), Fossanova (fraz. del Comune di Priverno) (Lt), Labro (Ri), Leonessa (Ri), Nemi (Rm), San Donato Val di Comino (Fr), Sermoneta (Lt), Sutri (Vt), Trevignano Romano (Rm), Tuscania (Vt) e Vitorchiano (Vt).

Touring attraverso l’iniziativa Bandiere arancioni, contribuisce concretamente alla valorizzazione e allo sviluppo del Paese selezionando, attraverso un percorso d’analisi che simula l’esperienza del viaggiatore e verifica oltre 250 rigorosi criteri, e certificando le località dell’entroterra con meno di 15.000 abitanti che non solo godono di un patrimonio storico, culturale e ambientale di pregio, ma sanno offrire al turista un’accoglienza di qualità, tutelando il territorio e perseguendo uno sviluppo turistico sostenibile.

Un’iniziativa, unica nel suo genere in Italia, che vede il lavoro in network di un’associazione non profit, il Touring Club, e i Comuni con l’intento di rilanciare e rafforzare le identità territoriali che caratterizzano il nostro Paese stimolando la crescita sociale ed economica, attraverso lo sviluppo sostenibile del turismo, valorizzando le risorse locali, incentivando la cultura dell’accoglienza, l’artigianato e le produzioni tipiche e dando impulso all’imprenditorialità locale. Il marchio ha una validità temporanea, ogni tre anni i Comuni devono ripresentare la candidatura ed essere sottoposti all’analisi del Tci. Le nuove Bandiere arancioni 2015 sono state annunciate nel corso di una cerimonia al Tci con il presidente Frabnco Iseppi e quello dell’Anci Piero Fassino.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ