Roma 2 agosto 2014
16 febbraio 2009

Raid razzisti contro rumeni a Roma. 4 feriti a Porta Furba uno sulla Tuscolana

Comunicato stampa - editor: CGRN
CONDIVIDI
Raid razzisti contro rumeni a Roma. 4 feriti a Porta Furba uno sulla Tuscolana
ARGOMENTI

Tutti temevano una reazione violenta dopo l’aggressione avvenuta al parco della Caffarella la notte di San Valentino. Troppo giovane la vittima. Troppi indizi ad indicare la matrice "straniera" della violenza. L’esasperazione, il razzismo strisciante, la rabbia a volte montata ad arte hanno portato allo scenario apocalittico dello scorso 15 Febbraio: bande a volto coperto, mazze, vetrine sfasciate, sangue, feriti, ambulanze che sfrecciano. Una situazione esplosiva che innescherà inevitabilmente una spirale di violenza, una vera guerra fra bande: gli italiani da un parte, il resto del mondo dall’altra. Il timing nessuno lo conosce. Ma bisogna esser ciechi per non vedere che la miccia ormai è accesa.

Ma veniamo ai fatti.

Un gruppo di ragazzi a volto coperto armati di mazze ha fatto irruzione in un kebab store turco in vicino Porta Furba nella notte del 15 Febbraio. Ne hanno fatto le spese 4 ragazzi rumeni. Due sono stati medicati dal personale del 118 gli altri sono stati trasportati all’ospedale San Giovanni per lievi contusioni. La banda ha lasciato il luogo dell’aggressione solo dopo aver sfasciato le vetrine dello store.

Sempre la stessa sera, in via Tuscolana (non distante da dove è avvenuta la prima aggressione), un altro ragazzo rumeno è stato aggredito da 20 persone a volte coperto e armate di mazze. Il ragazzo è stato trasportato in codice verde al policlinico Casilino.

Con i fatti del 14 Febbraio e queste "missioni punitive" si allarga sempre di più il solco che divide il romano "de roma" (o almeno italiano) e lo straniero. Una ferita insanabile ormai nel corpo della società capitolina. E dopo anni di illusioni, si può veramente dire addio al sogno dell’integrazione.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
1
Postato il: 29 marzo 2010 da cl

le violenze, i furti ecc. vanno puniti allo stesso modo indipendentemente dalle caratteristiche fisiche, dal paese di provenienza , dalla cultura o altro. voglia di giustizia?!!! RAZZISMO!!!! tutti hanno sbagliato qui e deve essere fatta pagare in modo adeguato ed equo. allora, se si ragiona così e se tutti abbiamo questa ’’voglia di giustizia’’ ci sarebbe una strage di persone, parlo in generale.

Link: razzismo
2
Postato il: 16 febbraio 2009 da stefy79

ecco, ci siamo... a quando le fosse comuni?

Link: 
3
Postato il: 16 febbraio 2009 da Federico Carabetta

RAID "RAZZISTI" A ROMA? Quel "razzisti" mi indigna perché arbitrario, ingiusto ed autolesionista. Qui si tratta solo di voglia di giustizia. La colpa del crescendo di questi fatti, è di chi ha gestito malissimo il fenomeno immigrazione, poi non è corso ai ripari in tempo, infine ha introdotto impropriamente il termine razzismo. Gli italiani sono buoni ed accoglienti: lo dimostrano i fatti.
Che di abusi accadano anche tra le mura domestiche, non vuol dire che dobbiamo accettare e giustificare tutto. Da qualsivoglia colore,razza o religione arrivi. Ora, non c’è bisogno di grandi spiegamenti di forze: SI FACCIANO LEGGI SEVERE E CERTE, e del cosiddetto razzismo non se ne parlerà più.

Link: 
titleMeteo
Parzialmente nuvoloso (notte)
22°C  | Dettagli
La settimana »
TRAFFICO E VIABILITÀ