Roma 22 ottobre 2019
17 dicembre 2013

“DOPO STANDARD & POOR’S, ANCHE FITCH PROMUOVE LA PROVINCIA DI ROMA”

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI

Pagamento dei debiti, economia solida e controllo della spesa.
Dopo Standard and Poor’s, anche l’Agenzia Fitch Ratings ha confermato il rating a lungo termine della Provincia di Roma a ’BBB’ con outlook negativo (in linea con quello della Repubblica Italiana).

Il giudizio, esprimeva un merito di credito implicito anche più alto, fino ad ’aa-’, se non ci fosse il tetto in base al quale un ente locale non può avere un rating più alto dello Stato in cui opera.

Il rating su Palazzo Valentini, spiega Fitch, riflette una solida gestione operativa, un’economia solida ed un buon controllo sulla spesa e sugli equilibri di bilancio nonostante la crescente pressione dovuta ai tagli del governo centrale. I buoni risultati sul margine operativo derivano dal contenimento della spesa corrente, in particolare riguardo al personale ed ai trasferimenti, ed alla attenta gestione del debito.

Con riferimento a tale ultimo aspetto, viene valutata positivamente l’azione intrapresa dalla Provincia sul versante della ristrutturazione del debito attuata mediante l’estinzione anticipata di alcuni prestiti con un conseguente alleggerimento degli oneri finanziari. Altri fattori positivi derivano dal mantenimento di stabili flussi di cassa, dalla riduzione degli arretrati, grazie all’avvenuto pagamento dei debiti liquidati al 31/12/2012, e alla riduzione tendenziale dei crediti verso la Regione Lazio, grazie al pagamento di significativi arretrati da parte di quest’ultima.

“Questa è l’ulteriore conferma, che certifica gli ottimi risultati conseguiti dalla Provincia di Roma, in materia di contenimento della spesa”. A dichiararlo, il Commissario della Provincia di Roma, Prefetto Riccardo Carpino.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ