Roma 29 gennaio 2020
7 aprile 2010

Civitavecchia. Dopo l’indicente il sindaco chiude l’impiano Enel. Indagine per omicidio colposo

Comunicato stampa - editor: CGRN
CONDIVIDI
Civitavecchia. Dopo l'indicente il sindaco chiude l'impiano Enel. Indagine per omicidio colposo
ARGOMENTI

Il sindaco di Civitavecchia non ha perso tempo e dopo l’incidente mortale nell’impianto di Torrevaldaliga ha deliberato la chiusura dell’impiano per il tempo necessario alle indagini.

Sul versante delle indagini, invece, la procura di Civitavecchia ha formalmente indagato 10 persone fra cui 7 dirigenti dell’Enel (tutti opertivi nella centrale dove è avvenuto l’incidente) , 2 della ditta di manutenzione Guerrucci. La ditta Chiodi, invece, vede indagato un solo suo dirigente. Allegati agli atti c’è anche una prima informativa fornita dai carabinieri e dai tecnici dell’ispettorato che ricostruisce la dinamica dell’incidente. Attualmente per gli indagati emergerebbero responsabilità in merito alla mancata sicurezza del luogo di lavoro.

Cosa è successo

Grave incidente all’interno dell’impianto Enelgreenpower Torrevaldaliga Nord nei pressi di Civitavecchia.

Una fuoriuscita di ammoniaca da una delle tubature dell’impianto ha causato la morte di un operaio e l’intossicazione di altri tre. I feriti sono stati subito soccorsi dal presidio medico operativo nell’impianto. L’impianto è stato messo in sicurezza grazie all’intervento delle squadre dei vigili del fuoco.

L’operaio - deceduto dopo il trasporto in ospedale - era dipendente di una ditta esterna e stava lavorando assieme ai suoi colleghi ad una condotta che trasportava una miscela di acqua ed ammoniaca necessaria per abbassare le emissioni che si sviluppano durante il processo produttivo.
Gli operai stavano operando su un’impalcatura posta a 15 metri di altezza. La fuoriuscita è stata causata dall’apertura di una valvola della condotta. Il getto a pressione ha colpito in pieno volto l’operaio deceduto che è stato sbalzato su un palo battendo violentemente la testa.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ