Roma 28 novembre 2014
14 novembre 2010

Portuense. Baracca in fiamme. Uomo muore carbonizzato. Le reazioni politiche

Comunicato stampa - editor: CGRN
CONDIVIDI
Portuense. Baracca in fiamme. Uomo muore carbonizzato. Le reazioni politiche
MUNICIPI E QUARTIERI
ARGOMENTI

All’una di notte di Sabato 13 Novembre 2010 una baracca di legno abitata da tre romeni è andata a fuoco. All’interno dei resti della casupola è stato rinvenuto il corpo carbonizzato di un uomo fra i 35 e i 38 anni.

La dinamica dell’incendio sembra essere chiara. L’uomo, pesantemente ubriaco, aveva improvvisato un falò dando fuoco ad alcuni stracci imbevuti di alcol. Una volta addormentato l’uomo non s’è accorto che le fiamme si erano propagate all’interno della baracca. L’ubriachezza, mista al fumo, hanno letteralmente narcotizzato l’uomo che è morto divorato dalle fiamme senza accorgersi di nulla.

L’allarme è stato lanciato da uno dei tre coinquilini che, tornando a casa, ha visto il rogo e ha cercato di spegnerlo usando secchi d’acqua aiutato anche dal titolare di una pizzeria. E’ stato quest’ultimo ad allertare i vigili del fuoco.

LE REAZIONI POLITICHE

Dichiarazione di Sveva Belviso - Assessore alle Politiche sociali di Roma Capitale

«Di fronte a drammi di questo tipo non ci sono parole adeguate ad esprimere il dolore e l’amarezza per una vita spezzata.»
«E’ necessario - continua Belviso - uno sforzo a livello nazionale ed internazionale per regolamentare i flussi in entrata di quei cittadini comunitari che non riescono a dimostrare di mantenere se stessi e le loro famiglie nel nostro Paese". "Roma infatti - continua ancora Belviso - nonostante sia una città accogliente e solidale purtroppo non può riuscire da sola, con le proprie forze economiche e normative, a dare una risposta a quanti abbandonano il proprio Paese e si rifugiano in essa vivendo abusivamente in luoghi isolati e in stato di bisogno e marginalità.»
«Siamo vicini alla famiglia dell’uomo che ha perso la vita - conclude Belviso - e auspico che le persone ferite possano riprendersi al più presto».

Dichiarazione di Marco Miccoli - Cordinatore PD a Roma

«Sono due anni e mezzo che il sindaco ogni tanto fa degli spot con telecamere al seguito sulla chiusura di qualche baraccopoli senza prevedere luoghi alternativi dove disporre i nomadi e gli immigrati che infatti si disperdono senza controllo nella città. E i risultati sono questi dell’incendio mortale alla Magliana.»

Dichiarazione di Gianluca Peciola - coordinatore del Gruppo Federato della Sinistra in Provincia

«Nonostante le dichiarazioni della Giunta Alemanno sul controllo territorio e sulle politiche sicuritarie, a Roma si continua a morire nelle centinaia di barraccopoli improvvisate ai margini della società. Se si sceglie la strada della città-immagine, con l’annuncio di progetti come il Gran Premio di Formula 1, si perde di vista la questione sociale.»

Dichiarazione di Giorgio Ciardi - delegato alla sicurezza del sindaco di Roma Capitale

«Come al solito sono strumentali e inopportune le critiche sollevate dal centrosinistra. Voglio sottolineare a chi specula davanti a simili tragedie che la nostra amministrazione da quando si è insediata ha lavorato costantemente per bonificare un numero indescrivibile di dimore abusive proliferate senza alcun controllo durante le passate amministrazioni di centrosinistra. La giunta Alemanno per restituire alla città un’ immagine decorosa si è mossa su due fronti, oltre a bonificare le situazioni di illegalità, non ha trascurato il sostegno e l’assistenza ai senza fissa dimora e alle persone indigenti.» «A tal riguardo abbiamo stanziato nella proposta di assestamento di bilancio oltre 4,7 milioni di euro per attività di assistenza e ricovero, nessun taglio dunque. Va inoltre sottolineato che questa tragedia si è consumata in una situazione che non ha nulla a che vedere con il Piano nomadi di Roma, un modello che sta funzionando benissimo e che anche le associazioni cattoliche ci hanno elogiato. C’è da aggiungere infine, che la forte crisi economica spinge un flusso considerevole di persone provenienti dall’Europa dell’Est, e in particolare dalla Romania, a immigrare verso il nostro Paese perché lo reputano, tra gli altri, il più accogliente.»
«Ci troviamo davanti ad una vera e propria emergenza europea, e a tal proposito il sindaco Alemanno ha già chiesto al governo nazionale di intervenire su Bruxelles per individuare una governance dei flussi migratori.»

Dichiarazione di Augusto Santori - Consigliere PDL al XV Municipio

«L’incendio divampato stanotte in Via Portuense è a pochi passi dal campo attrezzato di Via Candoni, dove qualche giorno fa alcuni bosniaci hanno tentato di rapire una ragazza romena. L’incendio scoppiato è a qualche centinaio di metri dal campo tollerato di Via Marchetti, dove ieri l’altro si è tentato uno stupro ai danni di una bambina. La baracca che è andata a fuoco stanotte si trovava molto vicina anche a Via Morselli, luogo ove dopo l’estate un bambino era rimasto ucciso dall’incendio di un’altra baracca. Non servono le strumentalizzazioni buoniste della sinistra ma neanche l’ipocrisia di chi non vuol vedere cosa accade quotidianamente in questo territorio»
«Il centrosinistra non è credibile su questa faccenda, considerato che ad ogni sgombero segue il piagnisteo del buonismo, che non serve a nessuno se non a continuare ad alimentare questo genere di tragedie – insiste Santori – L’incendio di Via Portuense e la povera vittima che ha causato dimostra che non siamo nelle condizioni di garantire una degna ospitalità a tutti i rom attualmente stanziati a Roma, non serve la falsa solidarietà se è chiaro a tutti che il sistema delle espulsioni è l’unico che può veramente funzionare.»
«Continuare a far finta di non vedere rischia di essere ipocrita e di non dare alcuna risposta utile alla cittadinanza tra Muratella e Magliana Vecchia ci sono decine di ettari di terra incolta che ospita numerose baracche: potenziare il corpo della Polizia Municipale e investire nelle recinzioni e nella messa in sicurezza di tali aree è l’unico modo per prevenire questi fenomeni. Il Sindaco ce la sta mettendo tutta, ma serve maggiore determinazione altrimenti rischiamo di non mantenere le nostre promesse elettorali.»

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
titleMeteo
Sereno (notte)
13°C  | Dettagli
La settimana »
TRAFFICO E VIABILITÀ