Roma 22 maggio 2017

TUTTI I COMMENTI

[
(

Sabato 14 Maggio al Teatro Douze di Roma è di scena lo spettacolo scritto e diretto da Paolo Silvestrini “Come mai sono qui”, brillantemente interpretato da Francesco Bauco con la partecipazione di Francesco Di Tomassi.

Unica data per uno spettacolo molto apprezzato dal pubblico in occasione delle precedenti rappresentazioni.

Francesco Bauco

Dopo il successo al Teatro Ghione con “SEPARATI” ed una serie TV in America “DELICIOUS” come protagonista, Francesco Bauco torna con il suo cavallo di battaglia: “COME MAI SONO QUI”, monologo dolce-amaro scritto e diretto da Paolo Silvestrini.
L’attore sarà ospite del programma “StartUp” su Radio Luiss giovedì 5 maggio dalle 12.00 alle 13.00 per essere intervistato da Raffaele Ruggero.

Come mai sono qui

“Come mai sono qui” è un monologo (atto unico) scritto e diretto da Paolo Silvestrini, tratto dal libro “Dettagli di Dettagli”, anche questo scritto da Silvestrini. Durante lo spettacolo lo spettatore verrà avvolto da un’armonia di parole e di vive immagini, accompagnate da aforismi, ironia e silenzi rivelatori; 50 minuti di risate, riflessioni, amarezze, dolcezze sulla vita e le relazioni.

Una rappresentazione intelligente, abilmente interpretata e valorizzata dall’interpretazione di Francesco Bauco.

Info e Prenotazioni

Sabato 14 Maggio
Costo: 15 euro compreso tessera + aperitivo fornito dall’azienda la Tognazza di Ginamarco Tognazzi.
Inizio Aperitivo ore 19.00
Inizio spettacolo ore 21.00
Prenotazioni: tel 347.6753522 – 334.8006641
Email: teatrodouze@gmail.com

Teatro Douze
Via del Cipresso, 12 – Roma
ufficio stampa: www.mypresslab.com

|couper{150}}
]
[
(

A Roma concerto alla basilica di Santa Maria del Popolo – sabato 14 maggio 2016 – ore 20,30.
Verrà eseguita una selezione di brani dal: “Messiah” di Georg Friedrich Haendel
oratorio per Soli, Coro ed Orchestra.

Si esibirà l’Orchestra Sinfonica del Lido di Roma “Ostia Chamber Orchestra” diretta dal M° Mirco Roverelli, in collaborazione con il Coro polifonico di Roma “Emozioni”, Direttore del Coro M° Guglielmo De Santis.

INGRESSO GRATUITO

Il Messia di Haendel è una delle opere sinfonico-corali più famose e celebrate della storia della musica
occidentale e riflette lo stile dei grandi inni corali della tradizione polifonica inglese (gli anthems ).
Fucompletato il 13 aprile del 1742, al New Musick-Hall di Dublino. Haendel riempì le oltre 250 pagine
dell’autografo originale in sole tre settimane dal 22 agosto al 14 settembre del 1741, in uno di quei prodigi dell’ispirazione passati alla storia della musica . La soddisfazione del pubblico per l’opera fu tale che gli organizzatori della manifestazione pubblicarono un appello sui giornali perché le signore del pubblico non si mettessero addosso abiti con crinolina e gli uomini lasciassero a casa le spade, così da guadagnare spazio per il pubblico.
La rappresentazione a Dublino fu percepita immediatamente nel suo pieno valore, ma non così a
Londra l’anno successivo; un insuccesso dovuto anche ai pregiudizi dei londinesi avverso l’uso delle Scritture fuori dal contesto liturgico.
Nella prima londinese (1743) il re Georgio II° fu talmente commosso, che per tutta la durata dell’Alleluia si alzò in piedi, ovviamente imitato da tutto il pubblico; questa divenne così una consuetudine tramandata fino ai giorni nostri in molti paesi anglosassoni.
Il Messia divenne la più popolare e celebrata delle musiche di Haendel e si compone di tre parti che
comprendono 1 ouverture, 16 arie, 13 recitativi, 21 cori e una sinfonia pastorale.
In virtù di una magnificenza sonora di effetto immediato, lontana dai cerebralismi dello stile barocco più arcaico , la funzione narrante e di“collegamento” è qui affidata al coro, a differenza dell’oratorio bachiano in cui la stessa funzione viene svolta dal tenore.
Nel 1741 Haendel aveva 56 anni ed era all’apice della carriera. Diresse il Messia 36 volte, rinunciandovi solo negli ultimi tempi a causa della cecità. E’ stato un compositore tedesco (n. Halle 23.02.1685)
naturalizzato inglese e morì a Londra il 14.04.1759.
Il “Coro Polifonico Emozioni" di Roma, nasce nel settembre del 2013 su iniziativa del Direttore del Coro M° Guglielmo De Santis, valente professionista, noto nell’ambiente della coralità quale compositore, arrangiatore e direttore di numerose formazioni corali, il quale da molti anni è impegnato nella diffusione del canto corale ad ogni livello, e che, in un recente passato, ha ricoperto la carica di Vice Presidente dell’Associazione Regionale Cori del Lazio e delegato presso la Federazione Nazionale Italiana delle Associazioni Regionali Corali.
Lo stesso, raccogliendo una proposta del M° Angelini dell’Associazione Musicale Arcangelo Corelli di Ostia, ha coinvolto nello studio dell’oratorio MESSIAH, alcuni elementi di tre delle corali romane da lui dirette.
Tutti i coristi, che da anni si esibiscono in varie manifestazioni culturali nazionali ed internazionali, sono amatoriali e provengono dal Coro Polifonico S. Aurea di Ostia Antica (1987), dall’Associazione Corale Polifonica Cantores Musicae Mundi del V° Municipio di Roma (2007) e dalla Corale Polifonica del CASC della Banca d’Italia (1993).
La scelta di un organico non professionista è stata dettata dall’ammirazione che ogni singolo corista ha per un’opera simile, anche per questo è stato dato al coro il nome “Emozioni”, i pezzi scelti dell’opera di Haendel, magistralmente diretti dal M° Guglielmo De Santis e dal M° Mirco Roverelli, sono stati presentati al pubblico, per la prima volta, nel concerto eseguito il 15 dicembre 2015 presso la chiesa di S. Monica di Ostia Lido.

Si ringrazia lo sponsor privato che ha permesso l’organizzazione dell’evento.

|couper{150}}
]
[
(

Roma 12 Aprile 2016 Si ripete l’iniziativa dei volontari della Fondazione “La Via della Felicità” che si stanno organizzando per ripulire in maniera efficace alcune zone del quartiere Casalotti. Infatti nella giornata di Domenica 17 aprile si attiveranno i partecipanti all’iniziativa armati di buona volontà con lo scopo di restituire un’immagine decorosa ad un’aiuola spartitraffico tra via del Quartaccio e via di Boccea. “Proteggi e migliora il tuo ambiente” è uno dei precetti che alimenta l’operato di persone volenterose che con un alto senso civico e responsabilità s’impegnano per la collettività.
Piu’ cura per Roma. Questa l’idea che continuano a portare avanti e che vogliono trasmettere prendendosi cura del decoro ambientale di un tratto di via di Boccea, all’incrocio con via della Maglianella.
La Via della Felicità è infatti un codice morale religioso per persone di ogni credo e appartenenza interamente basato sul buon senso e il suo scopo è di fermare il declino morale della società e ripristinare l’integrità e la fiducia al mondo.
Proteggi e migliora il tuo ambiente è un invito alla responsabilità di ciascuno nell’aver cura del luogo in cui si vive, quale metaforica estensione della propria casa.
Scritto dal filosofo ed umanitario L. Ron Hubbard, La Via della Felicità colma il vuoto morale in una società sempre più materialistica. Contiene 21 principi (i precetti di questo libro) che guidano una persona verso una migliore qualità di vita. I valori esposti nel libro possono essere seguiti da persone di qualsiasi razza, colore o credo, animate dal desiderio di migliorare le vite di coloro che li circondano, grazie anche ad un pratica personale dei pratici principi morali de “La Via della Felicità”.

|couper{150}}
]
[
(

Inauguriamo la stagione di musica dal vivo con il primo di quello che diventerà un appuntamento fisso del venerdì da Bianco!

La splendida voce di Dyandra ci accompagnerà in un repertorio tra Radiohead, Massive Attack, Bjork con chitarra acustica e live controller.

Solo per la serata abbiamo pensato per voi questi 5 menù speciali in formula food+drink a 8€ dallle 23.00 in poi:

Pizza+drink,
Sfoglie di patate+drink,
Bucce di patate con grana+drink,
Julienne di pollo+drink
o
Dolce+drink

VI ASPETTIAMO PER UN VENERDì SERA DI OTTIMO CIBO ED OTTIMA MUSICA CHE VORRETE RIPERETE TUTTE LE SETTIMANE!

|couper{150}}
]
[
(

Sabato 5 settembre dalle 9,00 alle 14.00 nel giardino del centro sociale Casale Podere Rosa, si svolge il consueto appuntamento con le aziende piccole, locali e bio che esporranno per la vendita diretta i loro prodotti dell’orto, formaggi, carni, legumi, marmellate, sott’olio, pane, olio, vino, etc.

Fino a dicembre il MercatoBIO di Aguzzano si svolgerà:
- il primo sabato del mese al Casale Podere Rosa (via Diego Fabbri angolo via A. De Stefani);
- il terzo sabato del mese al Centro di Cultura Ecologica nel Parco di Aguzzano (ingresso da via Fermo Corni accanto al campo di calcetto)

Sostenere i piccoli agricoltori è un modo semplice e diretto per arginare la crisi economica e ambientale.
L’intento del MercatoBIO di Aguzzano è quello di promuovere relazioni tra produttori, consumatori e territorio basate sui principi della filiera corta, del consumo critico e consapevole, dell’attenzione all’ambiente e per tutelare i consumatori e mantenere vive le aree agricole della nostra regione, nel rispetto della terra e della dignità di chi ci vive e lavora.
Al MercatoBIO di Aguzzano si possono acquistare generi alimentari (pane, olio, formaggi di pecora, capra, mucca e bufala, vino, miele, prodotti da forno dolci e salati, ortaggi di stagione, erbe aromatiche, frutta di stagione, marmellate, salumi, legumi, cereali, carne) da agricoltori e piccole aziende agricole biologiche del Lazio a prezzi accessibili. Sono inoltre disponibili saponi, cere, vernici ecologiche per la casa, prodotti tessili e artigianali realizzati con criteri ecologici.
Il MercatoBIO di Aguzzano rappresenta un momento d’incontro e di vendita di prodotti della terra, ma anche di scambio di idee e di proposte per tutelare la salute e le tasche dei consumatori e salvaguardare il mondo contadino sempre più soffocato dalla grande distribuzione

Per maggiori info: http://www.centrodiculturaecologica.it/home/node/437

|couper{150}}
]
[
(

On line il numero 29 di Giugno 2015 di Diari di Cineclub
(scaricalo gratis - free download)
Diari di Cineclub n. 29 Giugno 2015
Ho visto con i miei occhi cambiare la faccia di un paese con la nascita di un circolo del cinema,
giovani e anziani si animavano improvvisamente e cominciavano a discutere. Cesare Zavattini

In questo numero:
Moviementu si conta e va alla riscossa. Antonia Iaccarino;
Sant’Efisio pensaci Tu. Marco Antonio Pani;
C’ho faaame! Nino Genovese;
Ben arrivata X edizione del Sardinia Film Festival sotto il sole di Sassari dal 22 al 27 giugno. Angelo Tantaro;
Egidio Guidubaldi, nel ricordo di Oliviero. Oliviero Diliberto;
Quando il cinema “era” politica. Walter Piludu;
Luigi Di Gianni, il Male di San Donato. Stefano Macera;
Il cinema nel Gargano. Adriano Silvestri;
Film e libri in transito. Alberto E. Calosso;
Sardinia Film Festival news. Grazia Brundu;
World’s Best Nek Nomination – Zapped With Cattle Prod. Massimo Spiga;
Poetiche. A PPP trent’anni dopo. Elio Pecora;
Un debito da pagare. La musica nel cinema di Martin Scorsese. Pierfrancesco Bigazzi;
Nata la scuola popolare di poesia nel quartiere periferico cagliaritano di Is Mirrionis. Alessandro Macis;
La regola del Kanun di “Vergine giurata”. Michela Manente;
Valdarno Cinema Fedic:
-  Acqua sotto i ponti. Sergio Sozzo;
-  L’isola che c’era. Alberto Gambato;
-  Il rito. Roberto Merlino;
-  Lei disse sì, il documentario di un matrimonio speciale on the road. Giulia Marras;
-  Il saluto di Valdarno Cinema Fedic. Foto autori vari;
Corinne Luchaire. Virgilio Zanolla;
Flussi migratori, accoglienza, tradizioni e cultura dei Popoli raccontati attraverso il Cinema. Patrizia Masala;
Il valore (dis)equazionale nella dimensione cineramografica. Carmen De Stasio;
La vivacità del Cinema di esordio italiano. Catello Masullo;
Curarsi con il Cinema. Stefano Beccastrini;
La famiglia Bélier. Giulia Zoppi;
Un ricordo di Gianni Da Campo. Giuseppe Barbanti;
FCAAAL 25° a Milano, coniugare al presente aspirando al futuro. Tonino De Pace;
Todo Modo (1976) di Elio Petri. Giuseppe Previti;
Cinema vs televisione: qualcosa sta cambiando? Laura Frau;
L’Essenzialità Primordiale nell’Arte del Novecento. Giovanni Papi;
Ahò, ’a Mario, ’la famo ’sta rivoluzione? Omaggio del maestro Luigi Zara;
L’arte visiva e il film biografico. Lucia Bruni;
Abbiamo ricevuto: Una valle sullo schermo. Stefano Beccastrini (a cura di);
Le vignette: La buona “Sola” di Renzi e Martin Scorsese, sono del maestro Pierfrancesco Uva;
La caricatura “Mario Monicelli” è del maestro Luigi Zara.

Diari di Cineclub
Periodico indipendente di cultura e informazione cinematografica
Responsabile Angelo Tantaro Via dei Fulvi 47 00174 Roma a.tnt@libero.it
Comitato di Consulenza e Rappresentanza:
Cecilia Mangini, Giulia Zoppi, Luciana Castellina, Enzo Natta, Citto Maselli, Marco Asunis
collabora in redazione Maria Caprasecca
la pagina di facebook è curata da Patrizia Masala
potete proporre notizie dai Circoli e promuovere iniziative inviando mail a: diaridicineclub@gmail.com
edicola virtuale dove trovare tutti i numeri: www.cineclubromafedic.it
la testata è realizzata da Alessandro Scillitani
grafica e impaginazione Angelo Tantaro

I nostri fondi neri:
Il periodico è on line e tutti i collaboratori sono volontari, il costo è zero e viene distribuito gratuitamente

|couper{150}}
]
[
(

SABATO 6 GIUGNO dalle ore 14.30 in poi: Per il secondo anno l’Ass. Revisioni del tempo organizza la kermesse conclusiva dei laboratori di autoproduzione che si svolgono al Casale Podere Rosa e in altre sedi per tutto l’anno. L’evento è concentrato quest’anno sul tema dell’etica della panificazione domestica. Ci sarà un concorso per panificatori domestici per declamare la miglior pagnotta autoprodotta, la presentazione di un libro, una tavola rotonda di discussione sul tema, la premiazione della miglior pagnotta. Durante l’evento sarà possibile acquistare farine bio e ricevere in dono pasta madre, anche per celiaci. La festa si conclude con un oncerto nell’aia degli con gli Irish Spinners. Per tutta la giornata saranno attivi il BioBar, con aperitivi e piatti veloci e la BioOsteria del Casale Podere Rosa per pranzo e cena tradizionali! L’ingresso è gratuito, e aperto a tutti i soci e non soci. Insomma ... è una festa!

|couper{150}}
]
[
(

Art & Libertè
mostra di Vincent Pelonero, Alessandro Avolio,
Omar Sandrini e Enrico Tubertini
5 - 13 giugno 2015
Palazzo Velli, Piazza S. Egidio 10 - Roma
Vernissage venerdì 5 Giugno, h 19.30, con intervento del critico d’arte 
Alfredo Maria Barbagallo

Dal 5 al 13 giugno p.v. presso lo storico Palazzo Velli in Roma, nel quartiere Trastevere, prende il via la settimana dedicate all’arte, alla letteratura, alla cultura teatrale e cinematografica, dal titolo Art e Liberté, nate da un’idea Vincent Pelonero e organizzate dall’Associazione no-profit Promozione Arte Spettacolo.
Il progetto intende veicolare un messaggio di solidarietà sia mediante i propri contenuti, sia mediante le proprie azioni: sarà infatti occasione per raccogliere fondi in favore di enti che operano nel sociale e che necessitano di sostegno economico per svolgere le proprie attività. Sarà una mostra espositiva di opere pittoriche, ma anche occasione per eventi speciali, dove il motivo di fondo sarà la solidarietà tra i popoli, la tutela degli ideali di libertà, uguaglianza, democrazia e rispetto dei diritti umani e religiosi.

Il occasione del vernissage del 5 giugno p.v., gli artisti Vincent Pelonero e Alessandro Avolio, in Arte gli “ ACROBATIC COLOURS “autori della tela donata in occasione del Gran Galà del Cuore, tenutosi il 6 febbraio 2015, organizzato da Sebastiano Somma e presentato da Paolo Bonolis, per una raccolta fondi a favore dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma, realizzeranno un opera in performance live, con coreografia e soggetto curati da Alessandro Avolio.
A fine serata la stessa opera , sarà messa all’asta , l’offerta maggiore si aggiudicherà l’opera, di cui parte del ricavato verrà devoluta in beneficenza al teatro patologico.
Durante l’evento interverrà anche il critico d’arte Alfredo Maria Barbagallo.

A seguire il gruppo i Misterolesi , capitanato per l’occasione da Leone Monteduro che presenterà il nuovo disco intitolato “ Sabre”.
• Voce e piano Leone Monteduro
• Voce Federica Patassini
• Chitarra Michele Abbattista
• Basso Roberto Carosi

Parte dei proventi della serata saranno devoluti al Teatro Patologico (www.teatropatologico.org) per il sostegno alle attività che da anni svolge con i ragazzi diversamente abili, nell’ambito del proprio corso di teatro integrato “La magia del teatro”. Il Direttore Dario D’Ambrosi e i ragazzi del corso saranno presenti all’evento inaugurale.
Tra gli invitati spiccano i nomi di: Sebastiano Somma, Enzo De Caro, Jonis Bascir, Daniele Pecci, Anita Caprioli, Paolo Sassanelli, Matteo Garrone, Stefano Reali. I doppiatori: Marco Guadagno, Massimiliano Manfredi, Marco Vivio, Paco Reconti, Giorgio Borghetti, lo storico capitano della AS ROMA Giacomino Losi e i protagonisti del film Tre Tocchi di Marco Risi, Massimiliano Benvenuto, Vincenzo De Michele, Antonio Folletto, Leandro Amato, Emiliano Ragno, Gilles Rocca, Gianfranco Gallo e Luigi Iacuzio che si esibirà in una performance canora. Nel corso della serata interverranno l’attore-scrittore Riccardo de Torrebruna che presenterà il suo libro “Blood e Breakfats” e l’attore-doppiatore Vincenzo Avolio che reciterà la Livella del principe Antonio De Curtis in arte Totò. Il delegato PugliaSwiss Giosuè Gilberto Di Molfetta .

La mostra visitabile dal 05 Giugno all’ 13 Giugno 2015, sarà documentata da un catalogo comprendente numerose riproduzioni delle tele dei pittori, dai testi critici.

Apertura al Pubblico

LUN/SAB dalle ore 9.30 alle ore 19.30
Palazzo Velli, Piazza S. Egidio 10 - Roma
Tel. 06 588 2143
Venerdì 5 Giugno, ore 19.30, inaugurazione della mostra Art & Libertè
Organizzazione evento: Arte & Libertè
Ufficio Stampa : Silvia Eutropi, 333-63 82 228 -
E Mail: promozione_arte_spettacolo@yahoo.it
Artisti Arte & Libertè : Vincent Pelonero, Alessandro Avolio
Pagina Acrobatic Colours : https://www.facebook.com/pages/Acrobatic-Colours-Vincent-Pelonero-Alessandro-Avolio/443453439146018?ref=hl

|couper{150}}
]
[
(

ore 19.00 presentazione del libro:
L’ostinazione al servizio della Democrazia
di Francesco Mugheddu.

“È un libro autobiografico, edito dalla casa editrice Erickson e lungo circa 200 pagine, illustrato da molte fra le tante fotografie che ho personalmente scattato nelle missioni internazionali a cui ho partecipato. La storia del mio impegno nelle missioni internazionali si intreccia con la mia grave malattia, che mi fu diagnosticata proprio il pomeriggio alla vigilia della partenza per la missione internazionale di lunga durata in Kosovo e che ha progressivamente limitato la partecipazione alle successive missioni, sino a impedirla. Ho scritto il libro cercando di rendere la narrazione avvincente, mai banale, e nello stesso tempo di significato profondo.”

Lo scrittore Alessandro Pera leggerà degli stralci del libro e commenterà le diapositive assieme a Francesco.
I musicisti Emanuele Gentili (chitarra) e Lucia Persia (voce) suoneranno e canteranno alcuni brani.

ingresso libero

Casale Podere Rosa, via Diego Fabbri (angolo via A. De Stefani)

|couper{150}}
]
[
(

Un vero talento dal genio creativo, Manlio Belpasso è un pianista jazz e compositore d’avanguardia che da vent’anni è impegnato nella ricerca e sperimentazione nel campo dell’elettronica musicale e nella composizione classica.

Allo Stadio di Domiziano proporrà un live da non perdere che attraverserà tra le altre produzioni anche “Colours” un capolavoro di ritrovata eleganza che rappresenta un viaggio attraverso l’amore, l’amicizia e i “suoni onomatopeici” della natura.

MUSICISTI:

Manlio Belpasso_piano, rhodes, groove
Laura Mizzon_voce
Chrisptopher James de Luca_chitarre
Nat Leone_sax

TUTTE LE INFO:

http://jazzandwine.it/
http://jazzandwine.it/event/sl-stereoloops-live-combo/

Via di Tor Sanguigna 3
00187 Roma
+39 06.45686100
info@stadiodidomiziano.com

|couper{150}}
]
[
(

In occasione dell’uscita del suo nuovo lavoro discografico “3″, Francesco Cafiso, il giovane jazzista italiano affermatosi a livello internazionale, suonerà al Cotton Club di Roma giovedì 23 aprile 2015.

Questa serata-evento sarà uno dei più importanti concerti della stagione, durante il quale gli ospiti del locale potranno ascoltare la musica di un artista che si è esibito anche al cospetto del presidente degli Stati Uniti Barak Obama.

“3” Il nuovo album
Prodotto da Alfredo Lo Faro per Made in Sicily (edito da Made in Sicily di Eleonora Abbruzzo, distribuito da Artist First), il progetto “3” ha visto Francesco Cafiso impegnato in studio in Italia, a Londra, New York e Los Angeles per ben tre anni, e ha coinvolto più di cento artisti tra cui 33 membri della prestigiosa London Symphony Orchestra, oltre ai siciliani Mauro Schiavone e Giuseppe Vasapolli (autore della sigla degli Mtv Awards 2013), che hanno affiancato il sassofonista negli arrangiamenti dei brani.

Il progetto comprende tre dischi profondamente diversi,
“CONTEMPLATION”, “LA BANDA” e “20 CENTS PER NOTE”, pubblicati in contemporanea e in cui il sassofonista siciliano si presenta nelle nuove vesti di compositore, arrangiatore e concertatore, oltre che di musicista già riconosciuto tra i più grandi al mondo.
Francesco Cafiso: brevi note biografiche e informazioni importanti

ALCUNE COLLABORAZIONI
Ha suonato con grandissimi musicisti quali: Wynton Marsalis, Hank Jones, Cedar Walton, Dave Brubeck, Mulgrew Miller, Ronnie Matthews, Jimmy Cobb, Ben Riley, Ray Drummond, Reggie Johnson, Doug Sides, Lewis Nash, James Williams, Joe Lovano, George Mraz, Joe Locke, Adam Nussbaum, Enrico Rava, Dado Moroni, Franco D’Andrea, Franco Cerri, Stefano Bollani, Fabrizio Bosso e moltissimi altri italiani e americani.

Ha fatto anche esperienze in altri ambiti musicali suonando con Lorenzo Jovanotti, Raphael Gualazzi, Fabio Concato, Antonella Ruggiero.

ALCUNI EVENTI SIGNIFICATIVI

Decisivo per la sua carriera è l’incontro, nel luglio del 2002, durante il Pescara Jazz Festival, con Wynton Marsalis che, stupito dalle sue qualità musicali, lo porta con sé nell’European tour del 2003

Nel 2004 ha partecipato come ospite al Festival di Sanremo.

Nel 2005 lo Swing Journal, l’autorevole rivista giapponese di musica jazz, gli ha conferito il New Star Award, premio riservato ai talenti stranieri emergenti e, subito dopo, si è affermato nel Top Jazz, referendum della rivista italiana Musica Jazz, che lo ha riconosciuto miglior nuovo talento dell’anno.

Dal 2008 è direttore artistico del Vittoria Jazz Festival a Vittoria, sua città natale.

Il 19 gennaio del 2009 ha suonato a Washington DC durante i festeggiamenti in onore del Presidente Barak Obama e del Martin Luther King Jr. day.

Il 17 luglio del 2009, Umbria Jazz lo ha nominato “ambasciatore della musica jazz italiana nel mondo.

In Luglio del 2012, in occasione dei Giochi Olimpici, è stato invitato a esibirsi a Londra, presso la sede di Casa Italia, alla presenza dell’Ambasciatore italiano a Londra e dei vertici del CONI.

Nel mese di giugno 2013, per volontà del Ministero degli Esteri ed espressa scelta del Console Generale di Philadelphia, in collaborazione con il Segretario di Stato Americano John Kerry, Francesco è stato scelto per rappresentare l’Italia e suonare nell’ambito dei festeggiamenti per l’Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti.

Il 20 febbraio 2014, a New York, ha ricevuto dall’American Society of the Italian Legions of Merit il «Grand Awards of Merit», per il contributo che Francesco ha dato, in rappresentanza dei musicisti siciliani, allo sviluppo e alla diffusione del Jazz nel mondo.
Per saperne di più su Francesco Cafiso
www.francescocafiso.comwww.facebook.com/FrancescoCafisoOfficial

Info e Contatti
Cotton Club – Ristorante & Live Music
Via Bellinzona, 2 00198 Roma
tel. 349 070 9468 – 06 97615246

Inizio Concerto ore 22:15
Dalle ore 20:30 cena + concerto: euro 35,00 (bevande escluse)
Dalle ore 22:15 Concerto + drink: euro 15,00

Digital PR | myPressLab.com
Email: comunicati@mypresslab.com
skype: mypresslab

|couper{150}}
]
[
(

Il Cotton Club presenta il 4 Aprile il concerto del “Christian Howes Quartet”, 4 talentuosi artisti internazionali uniti dal jazz, che porteranno la loro musica nel cuore del quartiere africano a Roma.

Breve presentazione del Christian Howes Quartet

Christian Howes (violino)
Recentemente votato il numero uno delle stelle nascenti del jazz dalla famosa rivista “Downbeat”, e nominato tra i primi tre violinisti jazz dal “Jazz Times” e violino dell’anno dalla “Jazz Journalist Association”. Professore associato alla Berklee College of music, è un leader tra gli insegnanti di strumenti a corda; a 42 anni, ha girato tutto il mondo tenendo corsi di perfezionamento ed è il fondatore del ‘Creative Strings Workshop’ in Columbus Ohio. Sito: www.christianhowes.com

Hamilton Hardin (pianoforte)
Spesso descritto come “one man band”, suona molti strumenti diversi ed ha accompagnato tanti artisti e cantanti di grande fama. Ama diversificare stili e generi musicali dimostrando di essere un artista ad alto livello, a tutto tondo.

Dean Hulett (contrabbasso)
Poliedrico musicista, ha suonato con grandi strumentisti di tutto il mondo, ha registrato con Azar Lawrence, Delfeayo Marsalis, Dean Jones e molti altri. La sua versatilità lo porta ad esibirsi indifferentemente con piccoli ensemble e grandi orchestre.

Cedric Easton (batteria)
Suona la batteria da quando aveva 4 anni, vincendo il suo primo concorso a soli 8 anni attraverso la Fox TV junior. Ha suonato con la Columbus Youth Jazz Orchestra, oltre al jazz ama il gospel e ha suonato con i più grandi interpreti del genere. Cedric Easton è docente di jazz del Jazz Arts Group in Ohio.

Info e Contatti
Cotton Club – Ristorante & Live Music
Via Bellinzona, 2 00198 Roma
tel. 349 070 9468 – 06 97615246

Inizio Concerto ore 22:15
Dalle ore 20:30 cena + concerto: euro 35,00 (bevande escluse)
Dalle ore 22:15 Concerto + drink: euro 15

Digital PR | myPressLab.com
Email: comunicati@mypresslab.com
skype: mypresslab

|couper{150}}
]
[
(

mi hanno parlato molto bene della scuola di yoga Arhanta. ho visitato il sito e sembra molto professionale http://www.arhantayoga.it
cosa ne pensate? mi consigliate un altra scuola?

|couper{150}}
]
[
(

L’Istituto A.T. Beck (Roma) organizza un corso di formazione per diventare insegnanti di Yoga (riconosciuto da Yoga Alliance) e, per chi fosse interessato e ne avesse i requisiti, per inserirsi nel contesto della cornice del protocollo MBSR. Il corso inizierà il 27 marzo e si articola in 200 ore annuali con frequenza mensile, alla fine delle quali sarà conseguito il diploma di Teacher Yoga 200hr.

Il programma di formazione fornisce le basi tecniche e teoriche, nonché i principi etici, per diventare istruttori di Yoga, garantendo ai partecipanti l’acquisizione degli strumenti teorico-pratici necessari allo svolgimento della professione.

L’Hatha Yoga è uno stile di yoga che collega il movimento al respiro in modo fluido e armonioso per favorire lo scorrere dell’energia vitale del corpo. La pratica è rivolta al corretto allineamento, alla consapevolezza del gesto e alla presenza mentale attraverso movimenti dolci e scorrevoli che aprono e allungano il corpo, elasticizzano la colonna vertebrale e il sistema fasciale. E’ una pratica laica adatta a tutti i livelli e le età, che sviluppa flessibilità, equilibrio e consapevolezza nel corpo e nella mente.

Docenti: Dott.ssa Alessia Gianferri; Dott. Giancarlo Miggiano; Dott.ssa Antonella Montano

Luogo: Istituto Beck in via Gioberti, 54 (zona: stazione Termini) - Roma
Per informazioni: nicole.donato@istitutobeck.it

|couper{150}}
]
[
(

Martedì 24 marzo parte il primo corso di Ufficio Stampa & Social Media Marketing per l’Arte e lo Spettacolo della LUC di Roma.

Il 24 marzo prossimo la Libera Università del Cinema di Roma dà inizio al suo corso di Ufficio Stampa & Social Media Marketing per l’Arte e lo Spettacolo condotto da Giorgia Centamori e Davide Dimartina.
Da oltre trent’anni la bottega della LUC forgia giovani professionisti per l’industria cinematografica e televisiva nazionale e internazionale, attraverso corsi in cui la trasmissione dell’esperienza diretta dei grandi maestri dello spettacolo e la pratica continua sul campo permettono una formazione completa e integrata. Da sempre attenta ai nuovi linguaggi non solo visivi, l’Università del Cinema ha negli ultimi anni rinnovato la sua offerta didattica, inaugurando ora il primo corso di Ufficio Stampa & Social Media Marketing per l’Arte e lo Spettacolo.
Il corso base, di due mesi per un totale di 30 ore, è rivolto a chi non ha mai mosso o sta muovendo i primi passi all’interno del mondo della comunicazione. Le lezioni, due alla settimana, vedranno l’alternarsi di momenti teorici e momenti pratici, come da tradizione LUC, con esercitazioni individuali e di gruppo. Nel corso delle lezioni verranno inoltre analizzate case history utili all’esemplificazione pratica della parte teorica.
Al termine del corso gli allievi saranno in grado di preparare comunicati ed ogni tipo di materiale utile alla comunicazione di un evento e alla promozione di un personaggio, sfruttando tutti i canali mediatici a disposizione, social e offline, oltre a organizzare conferenze stampa, realizzare rassegne stampa chiare e professionali, redigere report dettagliati e divulgativi dell’attività svolta, utili sia per valutare il risultato raggiunto sia per creare degli archivi personali.
È previsto il rilascio di un attestato di partecipazione, e per i corsisti più meritevoli sarà possibile svolgere un’esperienza formativa all’interno della LUC.

QUANDO
Dal 24 marzo 2015, il martedì e il giovedì dalle 18:00 alle 20:30

DOVE
Libera Università del Cinema
Via di Villa Belardi, 44 ROMA

Numero partecipanti: max 15 partecipanti
Scadenza iscrizioni: 21 marzo

La quota di partecipazione è di 350 euro. Per chi si iscrive entro il 17 marzo è prevista una riduzione di 50 euro.

Per informazioni scrivere a info@universitadelcinema.it oppure telefonare allo 06.45434932 o al 349.7123993

www.universitadelcinema.com

|couper{150}}
]
[
(

Nel cuore del quartiere Coppedè continuano gli appuntamenti dedicati alla metafora dell’albero. Si inaugura il 7 marzo il ciclo di tecniche di scrittura creativa. Scrivere per raccontare la bellezza che salverà il mondo.

La Dott.ssa Vincenza Marano, psicologa appartenente al gruppo Orme, sito in via Chiana 106, struttura e presenta un laboratorio di scrittura creativa partendo dalla mostra di Stefano Alaimo, dalle sue rappresentazioni di alberi realizzati in china, in bianco e nero, che lo studio ospita nelle sue stanze fino al 30 aprile.

Scrivere aiuta a ri-scrivere le proprie esperienze, creare, intuire, capire, causa ed effetti, connessione tra gli eventi, a dare un nome alle emozioni vissute. Aiuta a vivere al meglio e in piena consapevolezza.

La tecnica della scrittura espressiva favorisce l’azione creativa e il pensiero generativo di idee e infinite altre possibilità. Ci sono dei motivi per cui l’uomo ha sempre sentito di dover lasciare una parte di sè, una parte del suo racconto e della sua storia.

Sono tre le ragioni principali per cui scrivere è importante: “In primo luogo aiuta a superare l’inibizione”- Spiega la Dott.ssa Vincenza Marano. “ Infatti trattenere attivamente pensieri, sentimenti e comportamenti, implica un lavoro fisico di tensione notevole che a lungo andare genera forte stress e i problemi che più comunemente vi si associano. Più è elevato lo sforzo dell’inibizione, maggiore è la sollecitazione dell’organismo.
Influisce sull’abilità di pensiero. Amplia categorie di lettura dell’esperienza e genera infiniti altri modi di pensare e quindi di vivere. Le esperienze non elaborate quasi rimbalzano e riaffiorano spesso sotto forma di pensieri ricorrenti, sogni e desideri irrisolti, generando frustrazione e insonnia.
Terzo, ma non meno importante, la scrittura incanala la nostra energia verso in un’esperienza creativa che genera benessere, gratificazione, piacevolezza e senso di efficacia.”

Il calendario è strutturato in un ciclo di 4 incontri, che partono il 7 marzo e terminano l’11 aprile sempre dalle 16.30 alle 18.00, un momento importante di riflessione per raccontare i cerchi del nostro albero della vita.

Calendario incontri
7 marzo
Per iniziare a creare: piccoli giochi di scrittura.
21 marzo
Il potere evocativo delle parole: emozioni e scrittura.
28 marzo
La metafora: Il linguaggio dell’inconscio.
11 aprile
l’autobiografia e la cura di sè

Posti limitati. E’ obbligatoria la prenotazione
Ingresso alla mostra di Stefano Alaimo libero e gratuito

Quota di partecipazione al laboratorio di scrittura: 120 euro.

Per info&prenotazioni
Dott.ssa Vincenza Marano 340.6700405
c_marano@hotmail.it
www.ormepsicologia.com

|couper{150}}
]
[
(

FESTA DELLA DONNA ROMA 2015 @ ANGELI ROCK

Angeli Rock presenta una fantastica festa in occasione dell’8 marzo, con cena, strip, discoteca e animazione

ANGELI ROCK
Via Ostiense 193 b/c
WWW.ANGELIROCK.IT
PER INFO E PRENOTAZIONI CHIAMA IL 0686708250 - 3388741263

Angeli Rock in queste occasioni tira fuori il meglio di se, dove la presentazione dell’evento è basato su alcuni punti fondamentali: il cibo, il divertimento e la bellezza della location.

Il cibo, divertimento assicurato grazie anche agli spettacoli di Strip e la discoteca a finire.

La location si presenta piacevole sin dal giardino pavimentato in legno e con palma ad alto fusto, il locale interno con i suo toni caldi e per finire la fantastica terrazza panoramica coperta e riscaldata, dove poter cenare e godere allo stesso tempo della bellissima vista sulla Basilica di San Paolo e sui giardini del parco Schuster.

La serata si svolgerà nel seguente modo:

ore 20:00 / 21:00
ingresso e aperitivo di benvenuto servito in giardino accompagnato da dj set

ore 21:00/22:30
cena servita sia nel locale interno che nella terrazza panoramica (su ogni tavolo troverete una mascherina)

ore 22:30 in poi
spettacolo di strip, lancio di calendari sexy e discoteca

ore 23:00 in poi
apertura ingressi anche agli uomini

I PREZZI

Cena completa servita Terrazza Belvedere
30 euro

Cena completa servita sale interne
25 euro

Ingresso dopocena con consumazione
(dopo le 23:00)
10 euro

IL MENU

Aperitivo di benvenuto
bollicine e snack accompagnati da dj set
serviti in giardino
(in caso di maltempo serviti nel locale al chiuso)

Antipasto
Gran mix di antipasti
(Salumi misti, olive, fagioli, ceci, melanzane e peperoni julienne)

Primo
Lasagne al ragu bianco con besciamella al cacio e pepe

Secondo
Bon bon di manzo e tacchino al profumo di limone

Contorno
Insalata julienne e patate al rosmarino

Dolce
Tiramisu’ con scaglie di cioccolato e fragoline

Bevande
OPEN BAR di vino rosso e acqua
(fino alle 22:00)

ANGELI ROCK
Via Ostiense 193 b/c

WWW.ANGELIROCK.IT

PER INFO E PRENOTAZIONI CHIAMA IL 0686708250 - 3388741263

|couper{150}}
]
[
(

Corsi e workshop

WORKSHOP DI TECNICA
IL FLASH - TECNICA E PRATICA DI RIPRESA
Si rivolge a chi ha una discreta preparazione tecnico pratica in 4 incontri organizzati nei weekendo oppure durante la settimana
1 - incontro - teoria e tecnica di utilizzo del flash in studio ed in esterno
- venerdi 6 marzo ore 19,00
2 - incontro scatto in studio con flash con modelli/e
-venerdi 13 marzo ore 19,00
3 - incontro scatto in esterno con luce di schiarita
- domenica 15 marzo ore 10,00
4 - incontro scatto in esterno notturno
- venerdi 20 marzo ore 19.00
5 - visione materiali e conclusioni
- venerdi 27 marzo ore 19,00

CORSO BASE DI FOTOGRAFIA
Il Corso base di fotografia si rivolge a chi vuole imparare a gestire la macchina fotografica in manuale e a realizzare immagini ben composte.
Il corso è aperto a tutti e si svolge il pomeriggio o la sera
prossimo corso: presentazione giovedi 12 marzo ore 20,30 (turno unico)
posti disponibili solo 15

CORSO DI CAMERA OSCURA BASE
Il corso di camera oscura si rivolge a chi vuole imparare a sviluppare e stampare le proprie fotografie analogiche in bianco e nero.
Durata corso 4 mesi
Lezioni il lunedì pomeriggio dalle 18.30 alle 20.30
max 4 persone
Presentazione corso: lunedì 16 marzo ore 18,30

CORSO DI FOTOREPORTAGE II mod
Per chi ha già padronanza tecnica di base a numero chiuso massimo 12 persone
Il corso verrà presentato lunedì 16 marzo alle ore 20,30
avrà una interruzione nel mese di agosto per riprendere nel mese di settembre.

CORSO DI ADOBE PHOTOSHOP BASE
Imparare ad usare i programmi di fotoritocco in classi composte da massimo 7 allievi, con la certezza di essere seguiti.
durata corso 3 mesi
presentazione corso martedì 18 marzo ore 18,30
costi e modalità sul programma

CORSO DI FOTOGRAFIA DI SCENA GIOVEDI 19 MARZO ORE 18,30
12 lezioni dalle 18.30-22.30
Un corso per imparare a gestire la scena fotografica, si rivolge a chi ha già un po di esperienza tenico/pratica.
Nel corso sono previste uscite di scatto in teatri, pub e locali per le riprese fotografiche di scena. Il corso inizierà la settimana successiva nel giorno e nell’orario proposto
Presentazione corso: giovedì 19 marzo ore 18.30

CORSO DI FOTOGRAFIA DI ARCHIETETTURA
corso teorico e pratico di fotografia di architettura
lezioni 12 (una a settimana di due ore cad)
durata 3 mesi
Per disponibilità della luce, il corso si svolge sempre dalla primavera.
Lezione nel turno del mercoledi pomeriggio alle 18,30
Presentazione corso: mercoledì 25 marzo ore 18,30
inizio corso il mercoledi successivo

www.csfadams.it
Centro Sperimentale di Fotografia
Via Biagio Pallai 12
Roma
06/5344428 338/5785977
info csfadams@tiscali.it

|couper{150}}
]
[
(

cascinafarsettiArt 2015 settima edizione
www.cascinafarsettiart.it
I Sud della nostra vita

Dal 25 giugno al 28 giugno 2015
Cascina Farsetti di Villa Pamphilj, ingresso via Leone XIII, 75 - Roma
Inaugurazione 25 giugno 2015 ore 18,00

Giunge alla settima edizione, Cascina Farsetti Art, evento organizzato dal CSF adams per la promozione della cultura dell’immagine fotografica e non solo presso gli spazi della cascina all’interno di Villa Pamphilj (Roma).
Così come l’edizione passata, anche quest’anno verrà dato spazio alle nuove leve della fotografia, allievi, autori emergenti con grandi eccezioni legati ai nomi più conosciuti.
E così come le passate edizioni, un tema sarà il filo rosso di tutta la manifestazione.
Il reporter Tano D’Amico ha voluto regalare non solo un titolo, ma anche dei pensieri a quello legati:
I Sud della nostra vita. “ Sud è quel groviglio di macchie e di linee che trova quiete solo nelle immagini. Sud è la bellezza assoluta e solidale cercata da Tina Modotti. Sud sono le pietre che nelle fotografie di Eugene Smith diventano il villaggio da cui tutti noi veniamo” Tano D’Amico
Si tratta di un ritorno all’immagine come portatrice di sensazioni calde e familiari: ognuno di noi porta dentro il proprio Sud, sia esso polveroso, compatto, bellissimo e angosciante. Il tema, di sua natura effimero come quello di un ricordo sbiadito di note che riecheggiano da lontano, basa la sua forza sul concetto che la fotografia non è descrizione: anche il reportage non può essere immagine del “pacchetto”, ma del contenuto. Sarà come trovarsi davanti ad una scatola cinese, al quale interno ce n’è un’altra e un’altra ancora. Ognuna di esse conterrà un Sud ancora più Sud, metafora di ciò che, avvicinandoci alle nostre origini, siamo.

http://www.csfadams.it/eventi/concorso-fotografico-i-sud-della-nostra-vita.html-0
http://www.cascinafarsettiart.it/

The Souths of our life

From june 25 at june 28 2015
Cascina Farsetti di Villa Pamphilj, input via Leone XIII, 75 - Roma
Opening June 25, 2015 18.00

The Souths of our life

The seventh edition of Cascina Farsetti Art, one of the events organized by CSF adams for promoting the culture of the image inside and outside the photography world, will take place at the farmstead inside Villa Pamphilj park (Rome).
As it was in the past editions, there will be a lot of space dedicated to who is approaching the photography world, like emerging photographers and students of photography, with some exceptions linked to the most known names.
And as it was in the past editions, a theme will be the common thread of the event.
Reporter Tano D’Amico have chosen not only a title, but also some thoughts linked to it:
The Souths of our life. “South is the muddle of spots and lines that find peace only in pictures. South is the unconditioned and sympathetic beauty that Tina Modotti looked for. South are the stones that in Eugene Smith’s pictures become the village we all come from.” Tano D’Amico
It is a way back to the image as a vector of warm and homely feelings: everyone of us brings inside his own South, be it dusty, solid, beautiful and distressing. The theme, fleeting like a faded memory of notes echoing from far away, founds its strength on the concept that photography is not description: the reportage must be image of the content, not of the “pack”. It will be like stand in front of a chinese box, inside which there is another one, and another one, too. Every box will contain a souther South, metaphor, getting close to our origins, of what we are.

|couper{150}}
]
[
(

Alexander Platz presenta Stefano Sabatini e il suo Trio per un “Giovedì Jazz”

Roma, Giovedì 19 Febbraio, all’Alexander Platz si potrà assistere ad un raffinato concerto Jazz eseguito da alcuni dei migliori musicisti del panorama italiano: Stefano Sabatini, Pietro Iodice e Dario Rosciglione, conosciuti anche come lo “Stefano Sabatini Trio”.

Durante la serata, il pubblico del locale potrà ascoltare un pianista versatile e raffinato, dallo stile moderno ma intriso della migliore tradizione jazzisitica, che con il suo trio propone i brani del disco “Heart ad Soul”, oltre ad altri brani originali e qualche “standard” rivisitato.
Dal vivo conferma, oltre alle sue doti pianistiche, anche quelle di compositore sensibile e ispirato, i cui brani ariosi, cantabili e armonicamente brillanti, sono anche in grado di esprimere sensazioni robuste oppure ombrose e introspettive. Il grande gusto per la melodia poi, rende la sua musica assolutamente comunicativa e coinvolgente.
Un concerto da non perdere!

Brevi note Biografiche su Stefano Sabatini
Definito dalla critica “Un pianista versatile e raffinato”, Stefano Sabatini è noto al suo pubblico come esecutore, maestro di pianoforte, compositore e arrangiatore. Leggendo la biografia di Stefano Sabatini si possono incontrare i nomi di grandi artisti come Chet Baker, Chester Thompson, ( ex dei Weather, Report e di Frank Zappa), Roberto Gatto, Massimo Urbani e Steve Grossman, solo per citarne alcuni. Ha all’attivo 7 album, e ha suonato in numerosi ed importanti festival jazz.

Gli ultimi lavori discografici realizzati sono “Essenze Jazz” (2013), insieme ad Edoardo de Crescenzo, e "Heart and Soul" (2012 - Alfa Music).
L’Alexander Platz vi aspetta per un imperdibile “giovedì jazz” il 19 Febbraio dalle 21:45.

Il Trio
Stefano Sabatini: Pianoforte
Pietro Iodice: Batteria
Dario Rosciglione: Contrabbasso

Info e Contatti

Facebook: https://www.facebook.com/stefano.sabatini.395

Inizio Concerto ore 21.45
Alexanderplatz
Sito: http://www.alexanderplatz.it
Via Ostia, 9, 00192 Roma
Telefono:06 3974 2171
Email: eventi.alexanderplatz@gmail.com

Digital PR | myPressLab.com
email: comunicati@mypresslab.com
skype: mypresslab

|couper{150}}
]