Roma 17 settembre 2014
20 marzo 2012

Crisi Municipio VI. Palmieri: mi dimetto. IDV sospende i consiglieri "ribelli"

di CGRN
CONDIVIDI
Crisi Municipio VI. Palmieri: mi dimetto. IDV sospende i consiglieri "ribelli"
MUNICIPI E QUARTIERI
ARGOMENTI

Questa mattina il presidente del Municipio Roma VI Giammarco Palmieri ha protocollato la lettera di dimissioni dalla carica.

La situazione è precipitata in pochi giorni.
Prima il voto dei 3 consiglieri dell’IDV alla mozione presentata dal PDL per riaprire l’isola pedonale al traffico veicolare.
Poi la mozione di sfiducia presentata da 13 consiglieri.
In mezzo tante piccole battaglie che denotano una politica municipale ormai fuori controllo, in preda a bande senza nessun orizzonte politico: un agonizzante teatrino di riposizionamenti tattici continui al fine di tutelare fortini, feudi, lotti.

Una sorta di tutti contro tutti a cui Palmieri, con questo gesto, sembrerebbe voglia sottrarsi. Un modo chiaro per sganciarsi da una situazione che alla lunga potrebbe logorare la sua stessa figura politica anche in vista delle prossime amministrative.

Intanto arriva anche la sospensione che l’IDV Romano ha deciso di infliggere ai 3 consiglieri "ribelli". La segreteria romana del partito afferma in un comunicato stampa che i tre hanno assunto decisioni non in linea con le direttive del partito.
Di fatto, quindi, l’IDV in VI Municipio non esiste più nonostante faccia - formalmente - parte della coalizione di governo.

Un bel pasticcio insomma. L’orizzonte appare incerto in quanto, sebbene ci sia la lettera protocollata di Palmieri, la legge dice chiaramente che le dimissioni avranno effetto fra 20 giorni. E noi tutti sappiamo che 20 giorni in politica sono un’eternità.

Staremo a vedere, ma è certo che gli unici a soffrire di questa guerra saranno solo gli abitanti del Municipio.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
titleMeteo
Sereno (notte)
20°C  | Dettagli
La settimana »
TRAFFICO E VIABILITÀ