Roma 28 luglio 2014
23 aprile 2012

Contributo di solidarietà a chi ha subito danni durante manifestazioni

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI

In arrivo in settimana l’avviso pubblico per accedere al contributo di solidarietà per coloro che hanno subito danni nel corso delle violenze verificatesi durante le manifestazioni di protesta del 14 dicembre 2010 e del 15 ottobre 2011. L’Amministrazione di Roma Capitale, infatti, dopo essersi costituita parte civile, ha deciso di riconoscere tale contributo alle persone fisiche o giuridiche, in relazione agli atti di teppismo verificatisi in quelle occasioni.

Subito dopo i fatti il Campidoglio aveva già offerto il proprio supporto ai cittadini, istituendo un numero dedicato per raccogliere le segnalazioni relative ai danni subiti. Al completamento dell’iter amministrativo, già entro questa settimana, sarà reso pubblico un avviso che dettaglierà i criteri di assegnazione di tale contributo, erogato ai sensi della Deliberazione del Consiglio Comunale n. 13/95. Le domande inoltrate dai cittadini nelle immediatezze dei fatti saranno considerate valide salvo integrazioni.

Gli atti di violenza e di teppismo verificatisi nel corso delle proteste contro il voto di fiducia al Governo nel dicembre 2010 e durante la manifestazione di denuncia per la situazione di crisi economica mondiale, nell’ottobre 2011, provocarono danneggiamenti alle infrastrutture cittadine, al verde urbano e ai beni mobili e immobili dei privati cittadini.

“Nonostante il patto di stabilità finalmente siamo riusciti a sbloccare 300 mila euro per garantire un contributo di solidarietà a chi ha subito danni nelle manifestazioni a Roma” ha dichiarato il sindaco, Gianni Alemanno. “È un segnale di Roma a difesa dei suoi cittadini. Noi non accettiamo l’idea che qualcuno possa essere colpito dalla violenza di qualsiasi genere, soprattutto da quella politica. È giusto quindi – prosegue il Sindaco – che chi ha fatto violenza paghi e che i cittadini vangano aiutati da Roma Capitale”.

Il Sindaco, in una nota, ha anche ringraziato gli inquirenti per aver individuato i responsabili delle violenze. “Ringrazio la Digos, i Carabinieri e i nostri inquirenti per aver assicurato alla giustizia altri sette manifestanti violenti, responsabili delle devastazioni avvenute il 15 ottobre scorso durante la manifestazione in centro storico a Roma. Questo impegno dimostra che, anche a distanza di mesi, si riesce a individuare i responsabili di queste azioni che non si devono ripetere nella nostra città. E’ particolarmente grave che la Capitale subisca sfregi del genere a causa di manifestazioni ideologiche ed estremiste”.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
titleMeteo
Parzialmente nuvoloso (giorno)
25°C  | Dettagli
La settimana »
TRAFFICO E VIABILITÀ