Roma 26 gennaio 2020
4 dicembre 2014

Welcome to Rebibbia, il murale di Zerocalcare alla stazione metro B

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Welcome to Rebibbia, il murale di Zerocalcare alla stazione metro B
MUNICIPI E QUARTIERI

Non poteva essere che lui, Zerocalcare, che in questo quartiere è nato, vive e ha mosso i primi passi come graphic designer, l’autore della performance che stamattina ha fatto fermare più di un curioso che usciva dalla stazione metro, oltre a decine di giovani fan dell’autore, venuti qui apposta per vederlo all’opera.

"Questo disegno dovrebbe essere una sorta di benvenuto a chi arriva a Rebibbia" - ha spiegato un pò emozionato Zerocalcare, prima di iniziare. "Alla fine questo murale sarà di 7 metri per 5 e mi terrorizza: è in assoluto la roba più grossa su cui abbia mai lavorato! Io in genere disegno su fogli A4 o A3 e ho provato a realizzare delle cose murali ma alte al massimo un metro, gestibili a occhio nudo".

Questo progetto nato nell’ambito della fiera Più Libri più liberi, che inizia proprio domani, è stato fortemente voluto dall’assessore capitolino alla cultura, Giovanna Marinelli, come atto di coinvolgimento delle periferie e dei giovani ed è realizzato insieme a Atac. La scelta è ricaduta su Zerocalcare, protagonista già nella scorsa edizione di Più libri più libri con i suoi libri - La profezia dell’armadillo, Un polpo alla gola, Ogni maledetto lunedì su due, Dodici - e adesso con l’ultimo, Dimentica il mio nome. La sua performance, oggi, si pone come il progetto più innovativo della Fiera: una testimonianza di quanto sia importante accostare un numero sempre maggiore di zone di Roma alla vivacità culturale e all’incontro con modelli ed esperienze di riferimento per i ragazzi.

Ma lo spazio per graphic novel e comics all’interno della fiera prosegue con altri appuntamenti. Una vera e propria “striscia fumetti” dal titolo Bravo, ma fuori tema. I protagonisti del fumetto si raccontano (da una frase celebre di Andrea Pazienza) si snoda durante i giorni di Più libri e poi cinque dialoghi con illustratori, fumettisti e narratori grafici. Si comincia giovedì 4 alle 18 in Sala Diamante con Zerocalcare, reduce dall’impegno alla metro di Rebibbia, per proseguire venerdì 5 sempre alle 18 al Caffè letterario con il fumettista Makkox, dal 2013 autore e ospite fisso del programma di Rai 3 Gazebo. Doppio appuntamento domenica 7, alle 13 al Caffè letterario con Paolo Bacilieri – scrittore e fumettista di successo con il suo Fun, fumetto sull’enigmistica – e alle 18 nella Sala Smeraldo con Gipi, illustratore, regista e musicista che nel 2014 con il suo unastoria è stato il primo graphic novelist ad essere candidato al Premio Strega. Lunedì 8 al Caffè letterario è la volta di Davide Toffolo che si presenta in doppia veste: prima alle 15 cantante e chitarrista con il suo gruppo rock Tre Allegri Ragazzi Morti (con Enrico Molteni e Luca Masseroni) per un’esibizione di tre ore in diretta radiofonica su Fahrenheit -Radio 3, poi alle 19 in Sala Diamante come fumettista.

Più libri più liberi è sul sito ufficiale www.plpl.it

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ
VOSTRE NEWS DAL MUNICIPIO