Roma 19 settembre 2019
1 settembre 2014

Sotto l’effetto di stupefacenti aggredisce i genitori e la polizia. In manette 47enne

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
 Sotto l'effetto di stupefacenti aggredisce i genitori e la polizia. In manette 47enne
MUNICIPI E QUARTIERI
ARGOMENTI

Ieri sera poco dopo le ore 21 l’uomo, che convive con i genitori, è rincasato in evidente stato di alterazione dovuta all’assunzione di stupefacenti e il suo atteggiamento violento è stato notato da alcuni vicini che hanno allertato il 113.

Sul posto sono arrivati gli agenti del Reparto Volanti, diretto dal dott. Eugenio Ferraro, che hanno preso contatti con la madre del 47enne, la quale ha riferito loro di essere già stata aggredita dal figlio nel pomeriggio, ma che appena è rientrato ha continuato ad essere molto aggressivo anche nei confronti del padre, che al momento era in casa proprio con il figlio.

I poliziotti sono saliti nell’appartamento, in zona Prati, e qui hanno trovato l’uomo evidentemente molto agitato che, alla loro vista li ha aggrediti e minacciati. Quando poi lo hanno invitato a seguirli in commissariato per accertamenti ha minacciato di morte anche il padre.

L’uomo ha proseguito con il suo atteggiamento violento per tutto il percorso in auto e anche in Commissariato, tentando perfino di autolesionarsi. I genitori dell’uomo hanno successivamente sporto querela nei confronti del figlio per l’aggressione, stanchi delle continue violenze e minacce subite che, a loro dire, erano ormai all’ordine del giorno.

Il 47enne romano, arrestato per maltrattamenti in famiglia e resistenza a Pubblico Ufficiale, è stato accompagnato nel carcere di Regina Coeli in attesa di essere ascoltato dall’Autorità Giudiziaria.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ