Roma 20 novembre 2019
21 maggio 2014

Senio e Rosario: “Vogliamo sposarci in Italia”

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Senio e Rosario: “Vogliamo sposarci in Italia”
MUNICIPI E QUARTIERI
ARGOMENTI

Dopo Liliana e Anna è stato il turno di Senio e Rosario per iscriversi ufficialmente nel Registro delle Unioni Civili del Municipio XIV. Alla presenza del presidente Valerio Barletta, che ha celebrato l’avvenimento con una piccola cerimonia negli uffici anagrafe del Santa Maria della Pietà.

«Per la prima volta un ente statale non volge lo sguardo dall’altra parte, ti guarda negli occhi, ti riconosce per quello che sei e non si ricorda di te solo quando devi presentare la dichiarazione dei redditi» racconta Senio. «È stato un percorso lungo, ma più che un traguardo lo consideriamo una partenza – continua invece Rosario – non è quello che pensiamo di meritare in questo Paese, ossia un riconoscimento di diritti che sia complessivo esattamente come per tutte le altre coppie eterosessuali».

Quello del riconoscimento legale delle unioni civili è un tema che ancora divide e spacca in due l’opinione pubblica. «Ci sono molti pregiudizi da affrontare e credo che il modo giusto per farlo sia quello di conoscere il diverso e non averne paura. Chiunque fosse stato presente oggi qui con noi, con i nostri amici e le nostre famiglie sono sicuro che si sarebbe potuto ricredere» spiega Rosario. «Che poi – continua Senio – si tratta di diritti civili, che come tali sono di tutti. Noi ci sentiamo discriminati».

Per potersi sentire come gli altri Senio e Rosario non vogliono andare all’estero per coronare il loro amore: «Ci sono molte coppie che decidono di andare all’estero, noi rispettiamo quello che lo fanno e hanno tutto il nostro affetto e il nostro appoggio, ma noi abbiamo deciso di non farlo. Aspettiamo di poterlo fare qui in Italia. E pensare che poi, paradossalmente, noi non abbiamo nulla in contrario ai matrimoni tra eterosessuali: siamo d’accordo» conclude Senio.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ