Roma 27 luglio 2017
11 ottobre 2013

Sbarca alla Sapienza Qurami la app intelligente elimina code

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI

Anche gli studenti della prima università di Roma avranno l’opportunità di usufruire dell’applicazione scaricandola gratuitamente dal proprio smartphone

Si chiama Qurami, dall’inglese queue e dalla parola italiana curami (curare il proprio tempo), l’applicazione per smartphone nata per evitare le lunghe file agli sportelli pubblici risparmiando tempo. Questa innovativa soluzione tecnologica, ideata da uno studente romano, consente infatti di prenotare il posto in fila e di verificare l’attesa in tempo reale ricevendo una notifica all’avvicinarsi del proprio turno.

Il servizio attivato alla Sapienza, in sinergia con il partner Xidera, innovativa società specializzata nei sistemi di riduzione delle attese, consente agli studenti di risparmiare tempo, rendendo al tempo stesso più fluide le procedure amministrative e ottimizzando le risorse interne dell’ateneo. Il servizio sarà segnalato da totem posizionati accanto alle segreterie e agli sportelli del Ciao.

Come funziona Qurami?

E’ sufficiente scaricare l’applicazione (è gratuita) sul proprio device, si apre l’applicazione Qurami sul proprio smartphone e dopo essersi geo-localizzati, si sceglie la struttura nella quale si vuole andare e si verifica in tempo reale il numero di persone in fila.

All’interno della struttura, si sceglie il servizio desiderato (es. domanda di laurea) e viene emesso un “numeretto elettronico”, che vale come il bigliettino cartaceo e si inserisce perfettamente nel flusso ordinario dei bigliettini. A questo punto si aspetta il proprio turno con la libertà di dedicarsi a ciò che più si desidera.

Notifiche personalizzate segnalano l’avanzamento della fila e all’avvicinarsi del proprio numeretto ci si reca allo sportello, dove basterà mostrare la schermata dello smartphone con il numeretto.

Focus
Qurami nasce nell’estate del 2010 da un’idea del suo attuale CEO, Roberto Macina, allora laureando in ingegneria informatica, ed è stata poi sviluppata insieme ad un team giovane e con varie competenze. Il progetto è stato presentato per la prima volta ufficialmente allo Startup Weekend di Roma nell’ottobre 2010, riscuotendo da subito grande interesse tra il pubblico, le aziende e le istituzioni.

Ospitata presso l’incubatore capitolino Luiss Enlabs, Qurami ha già ricevuto un primo finanziamento da un fondo di venture capital e ha stretto collaborazioni con le principali società produttrici di dispositivi elimina code. I primi clienti e i positivi riscontri del pubblico e delle istituzioni hanno contribuito a far crescere la società. Accordi operativi sono già stati siglati con diverse università, con i comuni di Firenze e Trieste, la Provincia di Roma, la Camera di Commercio di Milano, la società capitolina Aequa Roma, l’Agenzia per la mobilità di Roma e l’azienda ospedaliera Careggi di Firenze. In seguito all’accordo con Trenitalia, il servizio di Qurami sarà disponibile a breve anche alla stazione Termini di Roma. Recentemente il servizio è stato attivato nel Municipio XII di Roma, che funge da progetto pilota per l’intero comune capitolino.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ