Roma 19 maggio 2019
11 dicembre 2014

Sanità: bare in piazza Montecitorio, proteste per licenziamenti gruppo Garofalo

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Sanità: bare in piazza Montecitorio, proteste per licenziamenti gruppo Garofalo
MUNICIPI E QUARTIERI
ARGOMENTI

Tre bare in piazza Montecitorio, una di fianco all’altra. Fischietti, striscioni e corone funebri perché "oggi per noi è una fenerale, è la morte del lavoro". A manifestare sono i dipendenti del gruppo Garofalo, che - tra l’Aurelia hospital, l’European Hospital e il Città di Roma - rischiano 160 licenziamenti. "E tanti altri ne arriverranno. Ne sono previsti 2.000 in tutto", dicono scuri in volto i manifestanti, tra questi medici, primari, infermieri e semplice portantini.

Puntano il dito contro la Regione Lazio, "che ci ha tolto i licenziamenti e se ne frega di mettere centinaia di famiglie in mezzo alla strada. Siamo stati il 3 dicembre scorso sotto la sede della Regione. E non ci fermeremo qui. Le 3 strutture del Gruppo Garofalo negli ultimi 7 anni hanno subìto tagli ai finanziamenti per 20 milioni di euro". E le tre bare, spiegano i manifestanti, stanno a rappresentare proprio le tre case di cura: "così si uccide il lavoro e si affamano le famiglie".

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ