Roma 19 maggio 2019
17 ottobre 2014

Rissa al Mamiani, spintoni per un volantinaggio di Blocco Studentesco

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Rissa al Mamiani, spintoni per un volantinaggio di Blocco Studentesco
MUNICIPI E QUARTIERI
ARGOMENTI

Un volantinaggio al Mamiani è finito male questa mattina. Davanti al portone i ragazzi di Blocco Studentesco che hanno cercato la provocazione volantinando in una delle scuole storicamente più rosse della capitale. Alcuni studenti non hanno preso il volantino, altri hanno detto qualche parola non gradita e si è scatenato il parapiglia. La tensione alta, qualche spintone e poi si è passati alle mani.

Un classico, da sempre. La lite tra ragazzi finisce tra i comunicati della politica “dei grandi”. Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Partito di Rifondazione Comunista dichiara in una nota: “Nella giornata in cui a Roma si ricorda la deportazione degli ebrei avvenuta nel 1943, si registra l’ennesima aggressione fascista davanti alle scuole. Il modo peggiore per ricordare quel terribile evento che ha segnato la storia della nostra città. Questa mattina, infatti, davanti al Liceo Mamiani, nel rione Prati, uno studente è stato aggredito da un gruppo di estremisti di destra”.

E ancora: “La vittima dell’aggressione, a cui va la nostra solidarietà, sarebbe stata già oggetto nei mesi scorsi di un grave atto di violenza perpetrato sempre da giovani di estrema destra”. “Non possiamo più tollerare – continua Barbera – questi vergognosi raid che continuano a susseguirsi davanti alle scuole, nell’indifferenza delle nostre istituzioni e delle forze democratiche. Chiediamo alle autorità competenti di intervenire radicalmente nei confronti di questi gruppuscoli neofascisti che continuano a impestare la città con il loro carico di odio e violenza e alle forze democratiche di non sottovalutare il fenomeno che rischia di ‘sfuggire di mano’”.

Minimizzano quelli del Blocco Studentesco: “Parlare di aggressione è assurdo. Sicuramente non è successo nulla di che, ci sarà stato qualche spintone e alcuni ragazzi da una parte e dall’altra si saranno scaldati per una discussione politica”.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ