Roma 16 giugno 2019
7 maggio 2009

RdB/CUB MEF: 8 Maggio presidio e assemblea presso il Ministero delle Finanze

Comunicato stampa - editor: CGRN
CONDIVIDI
RdB/CUB MEF: 8 Maggio presidio e assemblea presso il Ministero delle Finanze
MUNICIPI E QUARTIERI

La crisi economica strutturale e internazionale fa sentire in modo pesante i suoi effetti nel nostro paese.
Il tentativo di governare la fase di difficoltà attuale del sistema di produzione e dei rapporti sociali, da esso derivanti, sta producendo una serie di misure che tagliano i diritti nel mondo del lavoro e impoveriscono le retribuzioni da lavoro dipendente.
Inoltre, la precarietà è divenuta l’unica forma di occupazione mentre si assiste al collasso delle condizioni di vita, conducendo sotto la soglia di povertà , milioni di famiglie italiane (2,5 milioni di poveri dato ISTAT).
L’attacco al Pubblico Impiego e ai servizi, da questo erogati, genera lo smantellamento completo dello stato sociale.

Con i processi di esternalizzazioni e privatizzazione si trasferiscono a imprese private servizi che sino a qualche anno fa erano erogati in forma gratuita e universale dal lavoro pubblico. I servizi assumono, così, caratteristiche d’azienda e sono gestiti con la logica della produzione del profitto.

Con i governi di centro-destra, e anche di centro-sinistra, questo processo ha subito una forte accelerazione.
Basta solo menzionare, il lavoro sporco del ministro Brunetta, le misere risorse per il rinnovo contrattuale dei dipendenti pubblici, non sottoscritto dalla RdB/CUB, la riforma della contrattazione nazionale firmata da Confindustria, governo e sindacati collaborazionisti e i vari provvedimenti tesi a limitare il diritto di sciopero e di manifestare.

In questo contesto, il nostro Dicastero sta svolgendo egregiamente il suo compito di "servitore sciocco" ed è arrivato, dopo anni di esternalizzazioni e privatizzazioni, a una controriforma organica che ridimensiona la struttura centrale e smantella l’articolazione territoriale con la drastica riduzione dei dipartimenti periferici.

L’emanazione del Decreto Legge n. 39 del 28 aprile 2009, in perfetta continuità politica con il passato governo, è la controprova di questa volontà scellerata, acuendola persino con l’inclusione, ai fini del transito dei lavoratori verso altre amministrazione, di specifiche "procedure selettive" .

Il risultato è evidente, meno servizi alla collettività, meno personale, asservimento alle logiche padronali.
La nostra Amministrazione ha dimostrato, toccando il fondo nella politica salariale e professionale, un vergognoso disinteresse allo smantellamento in corso.
Infatti, è da mesi che è colpevolmente latitante e a tutt’oggi non ha dato alcun segnale sull’erogazione del salario accessorio.
L’ultimo atto concreto è stato l’indegno blocco unilaterale del 5% dei fondi della cartolarizzazione.

Pertanto, la RdB/CUB MEF ritiene di intensificare le mobilitazioni per la rivendicazione salariale, la ripresa dei diritti e la dignità del lavoro, con iniziative di lotta per imporre:
- l’immediata predisposizione delle procedure per la corresponsione dell’acconto FUA 2009, con - l’incremento consistentemente delle risorse, considerato che gli importi sono fermi al 2000;
- il pagamento del saldo FUA 2008 utilizzato come semplice e parziale recupero salariale, liberato dall’odioso decreto Brunetta e dalla finta produttività , voluta dall’amministrazione, per gestire in modo clientelare e discriminatorio i soldi di tutti i lavoratori;
- il pagamento del residuo del FUA anno 2006 spettante ai lavoratori del Dipartimento delle Finanze;
- lo sblocco del 5% dei fondi della cartolarizzazione congelati in modo ricattatorio dall’amministrazione e la loro distribuzione in misura uguale per tutti;
- il pagamento delle somme della cartolarizzazione accantonate per l’assistenza ai portatori di handicap, le assenze per infortuni sul lavoro o causa di servizio, i permessi e distacchi sindacali, - i permessi RSU, arbitrariamente non corrisposte;
- l’individuazione delle risorse della cartolarizzazione 2009 e avvio di quanto è necessario per l’erogazione, a tutti, in tempi rapidi e certi.


8 MAGGIO 2009 ore 10.00
PRESIDIO presso
Ministero dell’Economia e delle Finanze - Via XX Settembre, 97 - ROMA

ore 11.00
ASSEMBLEA DEI LAVORATORI (in servizio presso gli uffici di Roma)
CORTILE CENTRALE
Ministero dell’Economia e delle Finanze - Via XX Settembre, 97 - ROMA

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ