Roma 16 settembre 2019
4 novembre 2009

QUIRINALE: CONSEGNA DELLE ONORIFICENZE AI NUOVI ALFIERI DEL LAVORO

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano consegnerà domani, giovedì 5 novembre, i riconoscimenti ai nuovi Alfieri del Lavoro.

Ogni anno al Quirinale, in occasione della consegna delle onorificenze ai Cavalieri del Lavoro nominati il 2 giugno per la Festa della Repubblica, vengono scelti anche i 25 migliori studenti d’Italia tra quelli diplomati nelle scuole superiori.
La selezione tiene conto del voto dell’esame di stato e dei risultati scolastici ottenuti nel corso dei cinque anni di studio. I giovani vengono premiati dal Capo dello Stato e insigniti del titolo di "Alfieri del Lavoro", creando un legame ideale tra gli studenti e i Cavalieri del Lavoro, quale riconoscimento dell’impegno e della motivazione dimostrati nello studio.
Con l’attestato d’onore viene consegnata anche la Medaglia del Presidente della Repubblica.

“La nostra esperienza di donne e uomini d’impresa – afferma Benito Benedini, Presidente della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro – ci spinge anche quest’anno a confermare il nostro impegno per lo studio, la ricerca e l’innovazione.
La risorsa più strategica sono le persone e premiare questi 25 giovani che hanno dimostrato capacità e impegno di eccellente qualità nello studio significa avviare un processo di modernizzazione che promuova competenza e merito, favorendo la circolazione delle conoscenze e delle idee, facendo delle eccellenze un patrimonio condiviso in tutti gli ambiti in cui si fonda e in cui si costruisce lo sviluppo del Paese.
Oggi più che mai c’è bisogno di tutto questo come spinta per la ripresa e la competitività”.

Il Premio “Alfieri del Lavoro” risale al 1961. Istituito dalla Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro in occasione delle celebrazioni per il Centenario dell’Unità d’Italia, il riconoscimento dal 1961 al 2009 è stato assegnato a 1.229 Alfieri del Lavoro.
Il numero dei premiati è legato a quello dei Cavalieri del Lavoro per sottolineare la continuità dell’impegno nello studio e nella vita. I 25 studenti sono scelti fra i migliori indicati dai presidi delle scuole di tutta Italia – non più di uno per ogni scuola - partendo da precisi requisiti: qualifica di ottimo alla licenza media, almeno 8/10 di media per ciascun anno della scuola superiore e una votazione di 100/100 all’esame di Stato.
Per il 2009 i dirigenti scolastici hanno segnalato 1.376 studenti con i requisiti richiesti. Tra questi 898 sono ragazze e 478 ragazzi. La provenienza territoriale dei premiati è distribuita tra Nord

(6 regioni), Centro (2 regioni), Sud e le Isole (6 regioni). Le medie riportate dai premiati nei quattro anni della scuola superiore vanno da 9,56 a 9,93.

La Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro riunisce tutti gli insigniti dal 1901. Da sempre l’istituzione costituisce uno strumento di presenza dei Cavalieri del Lavoro nella società, promuovendo un confronto sui temi dello sviluppo del Paese e un concreto impegno sulle questioni sociali e del mondo della produzione.
La Federazione si dedica anche alla formazione giovanile a livello universitario, in particolare ospitando gratuitamente, nel Collegio Universitario Lamaro Pozzani, studenti selezionati esclusivamente per merito.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ