Roma 12 dicembre 2019
11 settembre 2015

Opere Giubileo, ecco nel dettaglio gli stanziamenti e gli interventi previsti

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI

Opere Giubileo, parte il restyling di Roma con la prima tranche di finanziamenti. Dopo il via libera alla delibera da parte dell’Aula capitolina potrà essere erogato il mutuo di circa 50 milioni di euro da parte della Cassa depositi e prestiti. Nel dettaglio, 30,1 milioni di euro andranno al Dipartimento Infrastrutture per gli interventi per la riqualificazione di pavimentazione stradale, marciapiedi, caditoie e segnaletica.

Gli interventi riguardano piazzale Ostiense e piazza di Porta San Paolo (1,2 milioni), via e piazza della Stazione San Pietro e via Innocenzo III (800mila euro), Lungotevere Flaminio (1,3 milioni), delle Navi e Arnaldo da Brescia (1,3 milioni), Sangallo, Fiorentini, Altoviti e Augusta (930mila euro), Pierleoni e Tebaldi (930mila), Aventino (900mila), Testaccio (900mila), Maresciallo Diaz (1,230 milioni), delle Armi e Michelangelo (960mila), Mellini e Prati (940mila), Gianicolense e Farnesina (942mila), Raffaello Sanzio (555mila), Ripa e Ripa Grande (690mila).

Nel piano anche interventi sui ponti che attraversano il Tevere: Cavour, Umberto I, Sant’Angelo, Vittorio Emanuele II e Principe Amedeo di Savoia (1,5 milioni). Altri interventi riguardano la manutenzione del muro di contenimento di largo dei Martiri delle Fosse Ardeatine (943mila euro), riqualificazione di via Appia Antica da Porta San Sebastiano a Cecilia Metella (1,3 milioni), viale delle Mura Latine e viale di Porta Ardeatina (1,3 milioni), via IV Novembre e largo Magnanapoli (920mila), via Cesare Battisti (810mila), via della Mercede (580mila), via del Banco di Santo Spirito (700mila), via Zanardelli (660mila) e piazza della Repubblica (1,1 milioni). E ancora: riqualificazione di via delle Fornaci e piazza di Porta Cavalleggeri (1,3 milioni) con la pavimentazione di strada e marciapiedi e la sistemazione di caditoie e segnaletica. Stanziati 1,2 milioni per il ripristino e l’attivazione di bagni pubblici, la creazione di percorsi pedonali giubilari (pavimentazione e abbattimento delle barriere architettoniche) (1,3 milioni) e la sistemazione del marciapiede di viale America (1,3 milioni).

Al Dipartimento Tutela ambientale 6,8 milioni di euro per la manutenzione delle aree verdi adiacenti le basiliche giubilari (800mila euro), alle fermate delle metro e a Castel Sant’Angelo, lungo i percorsi del Giubileo (900mila) e a Colle Oppio (600mila), oltre all’acquisto di arredi urbani per 2,5 milioni e di automezzi e attrezzature tecnico specialistiche (2 milioni). Infine, sul fronte Mobilità e Trasporti al Dipartimento saranno stanziati andranno 12,2 milioni di euro: installazione di varchi di controllo dei bus turistici (1,5 milioni), sistema di controllo degli accessi (1,3 milioni). Ad Atac per manutenzione straordinaria infrastrutture metro A e B (2,5 milioni), revisioni sale e ruote treni Caf (3 milioni), adeguamento a norma impianti filotramviari (1 milione), rifacimento armamento tramviario (1,2 milioni), realizzazione di fosse di ispezione tramviaria (500mila euro) e realizzazione di banchine di fermata bus (100mila).

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ