Roma 23 settembre 2019
4 febbraio 2012

MUNICIPIO XVI – GIUDICI (PDL): GIORNATA DI DISAGI, MA ANCHE DI FESTA

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
MUNICIPIO XVI – GIUDICI (PDL): GIORNATA DI DISAGI, MA ANCHE DI FESTA
MUNICIPI E QUARTIERI

Snowboardisti a Villa Pamphili nonostante sia chiusa al pubblico.

Cittadini lamentano disagi ai trasporti. Un pupazzo di neve attende invano il tram 8. Farà in tempo a salire o si scioglierà nell’attesa del tram?

“Tra rami caduti e strade chiuse è stata una giornata di grandi disagi, dovuti all’effetto sorpresa che nessuna amministrazione avrebbe potuto fronteggiare alla perfezione. E’ innegabile, tuttavia, che sia stata anche una giornata di festa.
Ad esempio, Villa Pamphili, nonostante fosse chiusa, è stata presa d’assalto dai romani entrati con lo snowboard e gli slittini da neve dalle palizzate divelte lungo via Leone XIII e i posti auto sul viale erano esauriti”. Lo dichiara in una nota Marco Giudici, consigliere del Municipio XVI del Popolo della Libertà.

“Ho ricevuto – prosegue la nota - numerose segnalazioni di cittadini che hanno usufruito dell’ampliamento di orario dei riscaldamenti e di genitori soddisfatti del provvedimento sulle scuole. Per questo ritengo che i provvedimenti del sindaco Alemanno per fronteggiare l’emergenza neve siano stati utili. Ringrazio inoltre i molti commercianti del Municipio che, nonostante i disagi e le aspettative di incasso scarse, hanno continuato a garantire un commercio di prossimità utile specialmente per gli anziani. Credo, tuttavia, che il nostro territorio avrebbe dovuto ricevere un occhio di riguardo in tema di mezzi pubblici. La lamentela più pressante dei cittadini nel XVI Municipio riguarda, infatti, la grave carenza del servizio di trasporto, specie del tram 8, che non è stato sostituito dai mezzi su gomma”.

“Al capolinea del tram al Casaletto – conclude Giudici - è rimasto ad attendere solo un pupazzo di neve. Viene da chiedersi: farà in tempo a salire o si scioglierà nell’attesa del tram? Scherzi a parte, anziché concentrarsi su mezzi come il 44, noto per i suoi ritardi anche nelle giornate normali, sarebbe stato meglio ripartire le forze su un maggior numero di linee, compresa la tratta sostitutiva dell’8, così da garantire adeguati collegamenti tra il centro storico e la periferia del Municipio XVI”.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ