Roma 11 novembre 2019
22 dicembre 2014

MOLETTE: 40 ANNI DI STORIA, 4 QUARTI DI NOBILTÀ E UN FUTURO DI SUCCESSI TUTTO DA SCRIVERE

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
MOLETTE: 40 ANNI DI STORIA, 4 QUARTI DI NOBILTÀ E UN FUTURO DI SUCCESSI TUTTO DA SCRIVERE
MUNICIPI E QUARTIERI
ARGOMENTI
- Sport

Ha antenati e fondamenta nobili la storia del Tennis Club Le Molette, che festeggia i quarant’anni di attività. È iniziato tutto nel 1974 grazie a Silvana Lazzarino, indimenticata campionessa che in quegli anni gestiva il CRAL Ministeri finanziari ma desiderava aprire un circolo tutto suo. Insieme ai fratelli Teresa, Anna e Alberto, trovano il luogo adatto nella splendida tenuta di San Nicola, di proprietà del Duca Salviati.

Il nome attuale del club deriva proprio da uno dei quarti della tenuta nobiliare che un tempo ospitava una mola per la macinazione del grano. “Inaugurammo il circolo con un torneo di terza categoria”, racconta Benedetto Spanò, padre di Saverio e Isidoro, direttore della scuola di tennis e paddle. I primi risultati, ricorda, “arrivarono nel 1978 e 1979, quando vincemmo il campionato regionale veterani. Poi nel 1980 ci fu il quinto posto nazionale nella serie A femminile con Silvana e Maria Teresa Lazzarino, Elisabetta Scaglionari e Simona Feurra.

La stessa squadra, senza Silvana, chiuse terza in serie B”. Da quel momento i titoli regionali non si contano: al Trofeo Fioranello (1987, 1989, 1993, 1994, 1995, 1996), in Coppa Italia maschile C3 e C4 (1992, 1994, 1997, 1999), nei campionati over 35 di quarta categoria (2001, 2002, 2003, 2009), nella Coppa dei Castelli Romani di doppio (2007, 2009, 2013, 2014), solo per citarne alcuni. Il circolo si è distinto anche a livello nazionale, con il titolo ai campionati veterani AIVAT nel 1988, agli italiani C3 e C4 maschili nel 1992 e quest’anno ai campionati riservati agli over 45 (limitato 4.3), dopo il secondo posto del 2013. Motivo d’orgoglio anche i secondi posti in Coppa Italia maschile (1987 e 1988) e al femminile nelle categorie C3 e C4 (1997).

E il futuro? Per l’anno prossimo, il circolo conferma il suo ruolo di guida del movimento romano del paddle. “Il 31 gennaio inizieranno i campionati a squadre - spiega Isidoro Spanò, uno dei migliori interpreti della disciplina in Italia -. Anche quest’anno abbiamo una squadra molto competitiva per puntare alla vittoria del titolo. Speriamo che questa sia la volta buona”. Ma più dei risultati, chiosa Benedetto, il vero vanto del Tennis Club Le Molette è un altro: “Aver creato trent’anni fa ’lo spogliatoio’, di cui tanto si parla oggi. Si tratta di un gruppo di giocatori che hanno iniziato con la serie C e poi sono cresciuti, hanno giocato praticamente tutte le competizioni. È questa la base dei successi, è questo che ti porta a vincere anche quando non sei più forte degli altri”.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ
VOSTRE NEWS DAL MUNICIPIO