Roma 15 settembre 2019
20 febbraio 2010

Medici (Vicepresidente Municipio V): "rischio chiusura il Centro di Cultura Ecologica nel Parco Regionale di Aguzzano"

Comunicato stampa - editor: CGRN
CONDIVIDI
Medici (Vicepresidente Municipio V): "rischio chiusura il Centro di Cultura Ecologica nel Parco Regionale di Aguzzano"
MUNICIPI E QUARTIERI

Senza un programma alternativo e una seria motivazione il Comune di Roma ha deciso di chiudere il Centro di Cultura Ecologica nel Parco di Aguzzano, importante presidio culturale del territorio e punto di riferimento per molteplici attività del Municipio V ; gestito da sei anni dalle associazioni Lipu e Casale Podere Rosa, il Centro è stato istituito dalla precedente Amministrazione comunale per dare vita ad un progetto di diffusione della cultura ecologica con la collaborazione delle realtà associative del territorio.

Al posto del centro dedicato alla promozione della cultura ecologica nelle sue forme più varie e che ospita al suo interno una biblioteca federata del Comune di Roma e un importante Archivio Ambientalista e che occupa secondo il progetto finanziato dalla Regione, un complesso di casali composto da la "La vaccheria", la vera e propria sede del Centro, la "Stalla dei Tori" e il "Fienile", la Giunta Comunale vuole realizzare un presidio della “Protezione Civile”.

Tutto questo senza alcuna parere positivo da parte della Regione Lazio, che ha finanziato il progetto di riqualificazione e di gestione dei Casali, vincolando il contributo economico alla realizzazione del Centro di Cultura Ecologica, né rispettando le norme tecniche di attuazione del Parco di Aguzzano che prevedono per i Casali situati all’interno del parco specifiche destinazioni e neanche interpellando Romanatura, l’ente di gestione delle aree protette del Comune di Roma, il cui parere sull’uso del parco e dei casali è vincolante.

A nulla sono valse le richieste del Municipio V che ha già fatto domanda al Comune per l’affidamento dei locali per proseguire il progetto Centro di Cultura Ecologica e continuare attività di collaborazione.

Per tutti questi motivi parteciperò all’Assemblea contro la chiusura del Centro di Cultura Ecologica nel parco di Aguzzano che si terrà domani sabato 20 marzo alle ore 10.00 in concomitanza con il Mercato Agricolo Biologico.

Esprimendo viva preoccupazione per l’atteggiamento di “chiusura” dell’amministrazione comunale, ritengo che la cultura ecologica ed ambientale della nostra città debba essere lasciata libera da condizionamenti politici e che occorre fare il possibile per mantenere in vita il Centro di Cultura Ecologica, come tutti gli spazi sociali e culturali minacciati di chiusura, in quanto espressione e punta avanzata della società civile che in questi anni sono intervenuti nella nostra città con un’opera di promozione educativa a tutti i livelli partendo da presupposti etico-culturali.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ
VOSTRE NEWS DAL MUNICIPIO