Roma 5 dicembre 2019
2 settembre 2015

Manifestazione “Per la Legalità. Contro le mafie”, 3 settembre, crescono le adesioni,

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Manifestazione “Per la Legalità. Contro le mafie”, 3 settembre, crescono le adesioni,
MUNICIPI E QUARTIERI
ARGOMENTI

Si terrà domani, alle ore 18 in piazza Don Bosco la manifestazione indetta dal Pd, a seguito dei funerali di Vittorio Casamonica, per dire “No alle mafie”. Tra polemiche e accuse al sindaco Ignazio Marino – per le sue ferie prolungate e lontane dalla città – diverse le adesioni arrivate all’evento a cui parteciperà anche il primo cittadino stesso di ritorno a Roma. E mentre il prefetto, Franco Gabrielli, parla di “brutta pagina in cui non abbiamo dato prova di grande efficienza”, in merito ai funerali in pompa magna di Vittorio Casamonica, intervenendo nella trasmissione Agorà estate su Rai 3, l’opposizione capitolina continua a chiedere di tornare al voto nonostante la decisione del ministro Alfano. Intanto, il premier Renzi ha dato, attraverso i microfoni della trasmissione tv “Parallelo Italia” il suo appoggio a Marino: “C’è un sindaco che ha tutti i poteri e tutta la responsabilità di governare la sua città. Ha il supporto del governo, con il prefetto, i ministri ed il Presidente del Consiglio”.

LE ADESIONI ALLA MANIFESTAZIONE DEL 3 SETTEMBRE - Dopo i sindacati anche le associazioni di commercianti, artigiani e imprenditori turistici hanno dato il loro sostegno e la loro adesione alla manifestazione che si terrà domani pomeriggio a seguito dei funerali di Vittorio Casamonica.
Il presidente della Cna di Roma, Erino Colombi, ha invitato le imprese, con un messaggio su Facebook, a partecipare all’appuntamento “Antimafia capitale” a piazza Don Bosco: “Diamo voce all’imprenditoria onesta della città a testimonianza che il mondo delle piccole imprese vuole vivere e lavorare in un ambiente sano e non corrotto”, ha dichiarato.

A rilanciare l’invito a partecipare anche le associazioni di categoria Confcommercio Roma e Federalberghi Roma. Il presidente di quest’ultima, Giuseppe Roscioli, ha dichiarato “ci schieriamo pubblicamente, contro tutte le mafie e tutte le illegalità. Tanto più in vista di un evento di portata globale come il Giubileo”. Sulla stessa scia la Confesercenti: “Legalità e sicurezza – ha dichiarato il presidente Valter Giammaria – sono un solo tema drammaticamente importante per la città ed il territorio metropolitano. Per questo la nostra associazione si è sempre impegnata non solo nel denunciare il condizionamento esercitato dalle mafie nel tessuto economico e sociale, ma ha scelto di aiutare, concretamente, gli imprenditori in difficoltà”.

IL SOSTEGNO POLITICO - Numerosi i presidenti di Municipio che in queste ore stanno nuovamente facendo arrivare il loro appoggio, attraverso note ufficiali, all’evento di domani, 3 settembre, dopo il sostegno ufficiale compatto degli scorsi giorni. A partire da Susi Fantino, minisindaco del territorio che ha ospitato i funerali di Vittorio Casamonica. “Il 3 settembre, a Piazza Don Bosco, sul sagrato di quella chiesa dove poco più di un anno fa, ricordavamo, a vent’anni dal suo omicidio, la figura di don Peppe Diana con una maratona di letture, ribadiremo la nostra ferma volontà di mettere al centro i diritti contro le mafie e la corruzione”, ha dichiarato in una nota.

A sostenerla anche il Pd del Municipio VII: “Il gruppo del Pd del municipio Roma VII giovedì 3 settembre sarà in piazza Don Bosco per la legalità, contro le mafie. Il nostro territorio, così come l’intera città, è stato profondamente offeso e ferito dalla vergognosa provocazione messa in scena dalla famiglia Casamonica in occasione del funerale di uno dei membri del clan”.
E ancora, hanno reso pubblica la loro partecipazione Daniele Torquati, presidente del Municipio XV e Rosa Villeco Calipari, commissario del Pd dello stesso ente: “Giovedì 3 settembre alle ore 18 saremo in Piazza Don Bosco per portare la nostra presenza e partecipazione alla manifestazione cittadina contro le mafie – hanno dichiarato in una nota congiunta – La nostra storia politica e umana è sempre stata contraddistinta dall’agire contrastando illegalità e clientelismo e rifiutando ogni forma di qualsiasi tipo di consuetudine non conforme ai principi di un’etica amministrativa e civica – aggiungendo l’invito ai – cittadini del territorio del XV Municipio che volessero partecipare alla manifestazione con organizzazioni, associazioni o comitati di quartiere a mandare una mail di adesione all’indirizzo adesioniantimafiacapitale@gmail.com”.

Dal Municipio V, invece, arriva la nota di Aurelio Mancuso, commissario Pd nel territorio.“L’impegno delle nostre articolazioni territoriali attive nel V Municipio e, il lavoro dei nostri amministratori da sempre sono improntati nel rifiuto e contrasto ad ogni forma di criminalità, sopruso, attività illegali. Per questo pensiamo che la nostra adesione all’importante iniziativa di giovedì 3 settembre, non rappresenti solamente una doverosa risposta allo schiaffo subito dalla città con i funerali show nella piazza Don Bosco, ma il rafforzamento di un opera di pulizia in ogni ambito sociale e istituzionale”, ha dichiarato.

Inoltre, Pasquale Boccia, capogruppo PD alla Città metropolitana ha aggiunto: “Giovedì 3 settembre saremo in piazza Don Bosco non solo per manifestare contro la mafia, proprio nel luogo dove è stato lanciato un duro e inaccettabile attacco alla legalità, ma anche e sopratutto per contarci, uno ad uno, guardarci negli occhi e giocare insieme una delle partite più difficili”.

Infine, anche i Socialisti Europei di Roma hanno scelto di partecipare: “Non è passato molto tempo da quando il mondo politico romano negava la presenza della mafia sul nostro territorio e il Prefetto di Roma dell’epoca minimizzava. Noi lo abbiamo denunciato sia nelle sedi istituzionali sia nelle piazze, ma c’era chi non voleva vedere quello che stava accadendo. Quel silenzio è colpevole. La manifestazione di giovedì ha proprio questo scopo, fare crescere la consapevolezza e la conoscenza che ci rendono più forti contro la mafia”.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ