Roma 20 luglio 2019
9 gennaio 2013

Ladro di biciclette in fuga su via della Lungara finisce a Rebibbia

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Ladro di biciclette in fuga su via della Lungara finisce a Rebibbia
MUNICIPI E QUARTIERI
ARGOMENTI

Una giovane signora aveva lasciato in un apposito parcheggio la sua bicicletta presso l’ospedale di Santo Spirito quando si è accorta che un uomo se ne era impossessato.

Il tempestivo riconoscimento è dovuto al fatto che il mezzo era dotato di un seggiolino per bambini.

A questo punto la donna ha iniziato a rincorrere il ladro urlandogli dietro. L’insolita competizione è stata però notata da una pattuglia civetta della Polizia di Roma Capitale del I Gruppo che si è posta all’inseguimento costringendo l’uomo a gettare la bici in terra e a continuare la fuga a piedi.

Rincorso questa volta da un agente, l’autore del furto, un romeno di 38 anni, si è fermato sul lungotevere Gianicolense proprio di fronte al carcere di Regina Coeli.

Sembrava finita quando, con un balzo da acrobata, si è catapultato dal parapetto, con un volo di oltre 3 metri, su via della Lungara dove ad attenderlo c’era però la pattuglia che lo ha bloccato e tratto in arresto.

Questa mattina il processo per direttissima è costato al romeno oltre 10 mesi di carcere, pena patteggiata, che l’uomo dovrà scontare nella casa circondariale di Rebibbia.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ