Roma 13 ottobre 2019
29 agosto 2008

IL COMUNE DI CIAMPINO A RYANAIR: INACCETTABILI LE PROVOCAZIONI, VOLI DEVONO DIMINUIRE

Comunicato stampa - editor: Caporedattore
CONDIVIDI
IL COMUNE DI CIAMPINO A RYANAIR: INACCETTABILI LE PROVOCAZIONI, VOLI DEVONO DIMINUIRE
MUNICIPI E QUARTIERI
ARGOMENTI

A proposito delle dichiarazioni di Ryanair sull’aeroporto di Ciampino, con le quali la società irlandese dichiara di fatto di voler incrementare il proprio volume di traffico sull’aeroporto “Pastine” di Roma-Ciampino, anche in violazione con le prescrizioni dell’ENAC, il vicesindaco Enzo Lavagnini dichiara: “Siamo ormai purtroppo abituati allo “stile” Ryanair, fatto di un rispetto nullo delle comunità locali e del loro diritto alla salute.

Il Comune di Ciampino richiede piuttosto alle autorità preposte un’ulteriore riduzione dei voli, eccedenti la quota dei 61 voli giornalieri (oggi 100 commerciali + 100 di altra natura, per un totale di 200), come indicato dalle strutture di controllo dell’inquinamento acustico della Regione Lazio, rammentando il quotidiano disagio e il rischio per la salute che corrono gli abitanti di Ciampino e delle vicine Marino e Cinecittà, esposti ad un traffico aereo del tutto insopportabile. Il Comune di Ciampino ribadisce inoltre la propria netta contrarietà ad ipotesi di nuove infrastrutture volte a potenziare il traffico passeggeri dell’aeroporto quali la costruzione di un nuovo parcheggio taxi di cui si parlato nei giorni scorsi sulla stampa.

Il Comune di Ciampino farà valere i diritti alla salute dei propri cittadini in tutte le sedi delle amministrazioni nazionali e locali; salute che ritiene il bene primario da tutelare, anche di fronte a qualsiasi interesse turistico o commerciali di chiunque . Ryanair proprio non riesce ad accettare il fatto che le leggi in Italia le fa lo stato e le compagnie aree, così come qualsiasi azienda, le devono rispettare”.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ