Roma 24 maggio 2019
7 agosto 2014

Fontana di Trevi, boom di visite al cantiere "open"

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Fontana di Trevi, boom di visite al cantiere "open"
MUNICIPI E QUARTIERI

Sarà perché dal ponte panoramico sul cantiere la vedi come non l’hai mai vista. E magari perché questo è un restauro all’avanguardia e buttarci un occhio è interessante anche se non sei un architetto. O semplicemente perché Fontana di Trevi è Fontana di Trevi. Le ragioni possono essere queste e altre ancora, ma sta di fatto che in 250mila, tra turisti e romani, hanno fatto visita al cantiere "open" che sta dando nuova vita alla mostra d’acqua più celebre al mondo. Un vero boom, a un mese da che il restauro, finanziato da casa Fendi, ha preso le mosse.

250mila in un mese vuol dire in media 1.200 ogni ora. Del resto l’offerta è generosa: il cantiere, con la sua passerella che fa "entrare" nel cuore del monumento e dei lavori in corso, è visitabile ogni giorno dalle 9.30 alle 21.30 e non chiude a Ferragosto. E poi la monetina si può sempre lanciare, grazie allo scenografico allestimento davanti alla fontana.

Adesso poi c’è la novità del selfie che va su Internet e diventa un poster: scarichi l’app (iPhone e Android) dai siti dedicati al restauro (www.restaurofontanaditrevi.it e www.trevifountain.it), ti fai l’autoritratto entro duecento metri dalla fontana con l’apposito pulsante nell’app, la foto va sui siti a costituire con le altre una fotogallery, alla fine ricevi per posta elettronica un poster personalizzato di Fontana di Trevi con la tua immagine.

Poi, naturalmente, il restauro si segue sui social (www.facebook.com/restaurofontanaditrevi e www.twitter.com/Fontana_Trevi). E, sempre usando l’app, cè anche il lancio virtuale della monetina.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ