Roma 20 luglio 2019
12 luglio 2009

Caffarella. Incendio in autodemolizione. In fiamme migliaia di autovetture. Vigile del fuoco ferito. Blocchi e deviazioni.

Comunicato stampa - editor: CGRN
CONDIVIDI

Nel tardo pomeriggio di Domenica 12 Luglio 2009 un vasto incendio si è sviluppato nei pressi del Parco della Caffarella da una grande struttura di autodemolizione e dal vicino deposito giudiziario in Via dell’Almone.

Le fiamme in principio sembravano sotto controllo poi l’incendio è completamente andato fuori controllo interessando migliaia di auto - molto ad impianto GPL - che come in un domino hanno moltiplicato l’innesco delle fiamme. Le auto a gas propano liquido presenti dell’autodemolizione e nel deposito giudiziario hanno cominciato ad esplodere letteralmente rendendo la scena apocalittica. Le esplosioni e la densa nube di fumo (visibile in varie aree della città) che si è levata subito dopo l’avvio dell’incendio hanno preoccupato i residenti che hanno tempestato di telefonate le forze dell’ordine e i vigili del fuoco.

Per domare le fiamme sono stati impegnati vari automezzi fra cui il "Superdragon" equipaggiato a schiuma ed acqua e due cisterne da 35mila litri. Oltre ai vigili sono all’opera anche 60 uomini della protezione civile, in una operazione che probabilmente terminerà lunedì 13 Luglio.

Durante le primissime operazioni di spegnimento, a causa dell’esplosione di una bombola GPL, un vigile del fuoco è rimasto ferito. Prontamente soccorso l’uomo è in stato confusionale ma le sue condizioni non destano preoccupazione.

Da quanto si apprende il rogo sembrerebbe essere di natura dolosa o quantomeno colposa. Il vice comandante dei vigili del fuoco della Provincia di Roma è stato chiaro in merito: «in depositi del genere sono rarissimi i casi di autocombustione, inoltre l’incendio non è arrivato neanche dalle sterpaglie circostanti. È possibile invece che qualcuno l’abbia appiccato volontariamente o che, armeggiando con dei gas vicino a qualche carcassa, abbia generato l’incendio»

L’incendio ha causato parecchi disagi alla circolazione in quanto i vigili urbani hanno dovuto isolare le zone interessate dall’incendio. Sono attualmente chiuse al traffico via Appia Pignatelli, via dell’Almone e i relativi svincoli sull’Appia Nuova che immettono su queste due strade. Ripercussioni anche sui mezzi pubblici, sono infatti state deviate le linee 663, 664 e 765

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ