Roma 17 ottobre 2019
9 giugno 2007

Bush a Roma, bus deviati e cassonetti eliminati

Comunicato stampa - editor: Caporedattore
CONDIVIDI
Bush a Roma, bus deviati e cassonetti eliminati
MUNICIPI E QUARTIERI
ARGOMENTI

Scatta il piano salva-trasporto in occasione della visita del presidente degli Stati Uniti George W. Bush. Il piano delle deviazioni in occasione del corteo previsto nel centro sarà comunicato non appena le autorità competenti ne abbiano stabilito orari e dettagli. Per il resto, in vista dell’arrivo e della permanenza del presidente degli Stati Uniti sono previste chiusure di strade nella zone di via Veneto e di via Boncompagni (ambasciata Usa); nella zona dei Parioli (residenza dell’ambasciatore Usa) e a Trastevere.

- 
Il piano
delle deviazioni
in occasione
del corteo previsto
nel centro sarà comunicato
non appena le autorità competenti ne abbiano stabilito orari e dettagli

Le prime chiusure al traffico e deviazioni scatteranno alle 17 di venerdì. Saranno chiuse al traffico viale Gioacchino Rossini, via Ulisse Aldrovandi, via delle Tre Madonne e via Bertoloni. Saranno deviate le linee di bus 52, 217, 223, 360 e 910. Le linee 52, 217 e 910 transiteranno in viale Liegi; la linea 223 in viale Bruno Buozzi; la linea 360 – solo verso piazza Zama – in viale Liegi. Dall’inizio del servizio di sabato alle linee già deviate si aggiungeranno 168, 29N e 30N.

- 
Sabato stop ai tram ai Parioli
Le linee 3 e 19 sostituite da bus
Le corse della linea 2 dirette al deposito
vietate ai viaggiatori

Sabato, inoltre, le misure di sicurezza si intensificheranno e i tram non potranno circolare. I tram della linea 2 diretti a Porta Maggiore dovranno transitare nella zona dei Parioli rigorosamente senza passeggeri a bordo, la linea 3 sarà effettuata con bus lungo tutto il percorso e la linea 19 sarà sostituita da bus tra piazza Galeno e piazza Risorgimento. Nella zona di Villa Taverna, ai Parioli, i servizi sostitutivi delle linee tranviarie 3 e 19 effettueranno percorsi deviati e verso piazza Risorgimento transiteranno per viale Parioli e piazza Pitagora. Al ritorno la deviazione sarà per viale Bruno Buozzi e piazza Pitagora.

- 
Dalle 20 di venerdì chiusa la zona di via Veneto

Nel Centro saranno chiuse al traffico Via Veneto, via Boncompagni e la zona compresa tra Via Ludovisi, via di San Basilio e via Marche. Il trasporto nella zona sarà completamente rivoluzionato e dalle 20 di domani cambieranno percorso le linee C3, MA1, MA2, 52, 53, 61, 62, 63, 80 Express, 95, 116, 150 Express, 175, 492, 590, 630, 25N, 45N, 55N, 60N. Nei particolari – ma le deviazioni potrebbero variare in base alle indicazioni dell’autorità di pubblica sicurezza – la linea C3 (sabato e domenica) in direzione del cimitero di Prima Porta sarà deviata per via Goito, piazza Fiume e corso Italia, le linee 52, 53, 63, 80 Express, 630 e 60N in direzione del Centro percorreranno via Nazionale e il Traforo; al ritorno percorreranno via Vittorio Emanuele Orlando e via Cernaia. Le linee 61 e 62 dirette in centro percorreranno via Nazionale.
Le linee MA1, MA2, 95, 150 Express (solo festiva), 55N verso sud percorreranno Porta Pinciana, corso Italia, via XX settembre, via Nazionale, il Traforo e via del Tritone. Al ritorno, verso piazzale Flaminio, i bus, da via Barberini, saranno deviati per via Vittorio Emenele Orlando, via Cernia, piazza Fiume, corso Italia, porta Pinciana.
La linea 116 sarà limitata tra il Terminal Granicolo e piazza San Silvestro.
Le linee 175, 492, dirette alla stazione Ostiense e alla stazione Cipro del metrò A percorreranno via nazionale e il Traforo.
La linea 590 non transiterà nella zona di piazza Barberini.
La notturna 25N, diretta a La Giustiniana da piazza Barberini sarà deviata per piazza Fiume e corso Italia; la linea 45N diretta a Largo Millesimo transiterà per via Nazionale.

- Due manifestazioni venerdì e sabato

Intanto, venerdì e sabato ci saranno altre due manifestazioni. La prima sarà venerdì dalle 18 in poi in piazza Santa Maria Liberatrice: potrebbero essere deviate le linee 95, 121, 170, 719 e 781. Sabato, in Campo de’ Fiori è previsto un sit-in. Potrebbe cambiare percorso la linea elettrica 116.

AMA, d’intesa con il Campidoglio e con le Autorità di Pubblica Sicurezza, ha predisposto un piano di rimozione di oltre 300 cassonetti e cestoni per i rifiuti che si trovano in circa 250 strade e piazze della città.

Il provvedimento straordinario, che si impone per motivi di sicurezza, riguarderà tutte le zone della città interessate dal passaggio e dalla permanenza del corteo presidenziale, scatterà già dalle ore 17.00 di domani, venerdì 8 giugno, e durerà fino alla mattina di domenica 10 giugno.

Ecco, nel dettaglio, le zone interessate da queste misure e i relativi orari:

- Area tra Via Pinciana-Via Rossini (Villa Taverna)

Lungotevere dei Mellini – tratto tra M. Dionigi e via V. Colonna
rimozione di tutti i cassonetti e i cestoni
dalle ore 17.00 di venerdì 8 fino a domenica 10 giugno

- Area tra Via Vittorio Veneto-Via Marche (Ambasciata USA)

rimozione di tutti i cassonetti e chiusura cestoni
dalle ore 20.00 di venerdì 8 fino a domenica 10 giugno

- Area tra Via Crispi-Via Quattro Fontane

rimozione di tutti i cassonetti e i cestoni
dalle ore 24.00 di venerdì 8 fino a domenica 10

- Area Trastevere

rimozione di tutti i cassonetti e i cestoni
dalle ore 02.00 di sabato 9 fino a domenica 10.

Su richiesta della Questura di Roma, inoltre, l’Amministrazione capitolina ha disposto che il mercato di Piazza San Cosimato, a Trastevere, sabato rimarrà chiuso in previsione della visita del presidente Usa George W. Bush.

Nella zona di Trastevere operatori AMA, coadiuvati dalla Polizia Municipale, rammenteranno ai gestori degli esercizi pubblici che i bidoncini per la raccolta differenziata del vetro, barattolame, lattine e plastica non devono assolutamente essere lasciati all’esterno dei locali, ma tenuti all’interno. AMA, inoltre, nella notte tra venerdì e sabato e la mattina di sabato 9 giugno effettuerà una pulizia radicale dell’area e la raccolta dei rifiuti civico per civico.

Una squadra resterà successivamente a presidiare la zona.

Complessivamente, nelle 5 aree della città interessate, la rimozione/chiusura dei cassonetti/cestoni e il divieto di depositare i rifiuti sul suolo pubblico nella giornata di sabato riguarderà circa 50.000 persone.

AMA fa appello al senso di collaborazione di tutti i residenti e commercianti affinché, a partire da venerdì pomeriggio, custodiscano i rifiuti, differenziati ed indifferenziati, all’interno dei propri esercizi e abitazioni, e attendano per il conferimento domenica 8 giugno, quando il personale AMA provvederà, fin dall’alba e nel minor tempo possibile, a riposizionare i cassonetti e i cestoni nelle loro sedi

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO