Roma 5 luglio 2020
23 settembre 2010

BORSEGGI, SANTORI “INTENSIFICARE CONROLLI SU FONTI APPROVVIGIONAMENTO”

Comunicato stampa - editor: Caporedattore
CONDIVIDI
BORSEGGI, SANTORI “INTENSIFICARE CONROLLI SU FONTI APPROVVIGIONAMENTO”
ARGOMENTI

“Vivere di espedienti, di furti e scippi a danno dei cittadini romani non è un modo legale per garantire il proprio sostentamento, requisito primario per permanere nel nostro Paese” - lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, Presidente della Commissione sicurezza del Comune di Roma, che commenta positivamente i servizi anti – borseggio da parte dei Carabinieri che hanno consentito nei giorni scorsi l’arresto di 17 persone provenienti da diversi campi regolari della Capitale ed oggiAggiungi un appuntamento per oggi quello di altri 6 cittadini, due dei quali romeni, due nomadi e due tunisine in diversi quartieri della città.

“Oltre al contrasto alla microcriminalità ed all’abusivismo, all’applicazione di misure repressive volte ad arginare il perpetrarsi di illeciti ed occupazioni su aree pubbliche e private, è necessario individuare strategie europee unitarie ed efficaci alla risoluzione della questione dei cittadini comunitari che vivono di espedienti, garantendo provvedimenti di espulsione per chi non rispetta le regole e non ha diritto a permanere sul territorio nazionale. Controlli più serrati devono essere indirizzati, inoltre, al commercio abusivo di ferro e di rame, altra fonte di guadagno illecito”– conclude Santori.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ