Roma 6 dicembre 2019
21 ottobre 2014

Aventino. Demolizione loft abusivo di Via di Porta Lavernale

Sacco e Cioffari (SEL): "battaglia contro abusi edilizi priorità nostra attività politica"
Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Aventino. Demolizione loft abusivo di Via di Porta Lavernale
MUNICIPI E QUARTIERI

"Esprimiamo a nome del Circolo di Sel Testaccio / San Saba / Aventino
tutto il nostro plauso per la conclusione di una vicenda che abbiamo
seguito personalmente da vicino e che si è risolta nel migliore dei
modi, soprattutto grazie all’efficace azione della Presidente del I
Municipio Sabrina Alfonsi”.

Questo il commento congiunto di Mattia Sacco, Segretario del Circolo
territoriale di Sel e di Mauro Cioffari, Capogruppo di Sinistra
Ecologia e Libertà al I Municipio, in merito alla vicenda del “loft”
abusivo di 300 metri quadri, sorto come sopraelevazione di un edificio
sito in via di Porta di Porta Lavernale all’Aventino e i cui
proprietari avevano inoltrato domanda di condono “preventivo” nel
2004, anno in cui l’abuso non era stato ancora perpetrato.

Venerdì mattina, dopo un lungo iter iniziato con una segnalazione alla
Procura della Repubblica, sono iniziati i lavori di posizionamento dei
ponteggi per la demolizione, alla presenza del presidente del
Municipio Roma I Centro, Sabrina Alfonsi, dell’assessore ai Lavori
pubblici del Municipio, Tatiana Campioni, della Consigliera Pd, Sara
Lilli e del Presidente dell’associazione Aventino - San Saba, Marco
Longo.

“Vicende come queste", hanno poi aggiunto Sacco e Cioffari", fanno ben
sperare. La battaglia che noi come partito conduciamo e continueremo a
condurre nei prossimi anni in questo quadrante cittadino è e sarà
sempre improntata al massimo rispetto della legalità e del decoro
urbano, nella convinzione che non si tratti di questioni meramente
estetiche ma sostanziali perché impattano sulla vita delle persone e
su un’idea di territorio che si ispira a criteri altri rispetto a
quelli che nella nostra città, purtroppo, sono andati per la maggiore.
Continueremo con determinazione nella segnalazione di queste azioni
illegali, anche attraverso la nostra sede di Via Zabaglia che
intendiamo far diventare sempre più un punto di riferimento dei
cittadini e delle cittadine dei nostri Rioni per migliorare la
vivibilità del nostro Municipio”.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ