Roma 16 dicembre 2019
30 ottobre 2019

Uber Jump a Roma: la bici elettrica ora sfida il traffico ma come funziona?

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI

A Roma è attivo Uber Jump, il servizio di bike sharing di Uber, la famosa società americana che propone servizi di noleggio con tassista. La novità era già stata anticipata da Virginia Raggi alcuni giorni fa, tramite un video su Facebook, in cui aveva spiegato il potenziale delle bici con queste parole: “Un servizio di bike-sharing moderno che va di pari passo con il rispetto del decoro urbano e la sicurezza dei mezzi.

La geolocalizzazione, infatti, permetterà di monitorare le bici in tempo reale“. Il motivo è presto detto: la capitale è la prima città italiana che può vantare questo servizio.

Uber Jump a Roma conta, al momento, di 700 biciclette elettriche con pedalata assistita ma nelle prossime settimane si dovrebbe arrivare a 2.800. Le biciclette elettriche permetteranno di circolare in un’area di 57 chilometri quadrati e sono “free floating” ossia si possono parcheggiare ovunque. Nel momento del noleggio le bici saranno fornite con un lucchetto con le quali bisognerà legarle. Passando ai prezzi, da quello che si apprende, Uber Jump costerà 20 centesimi al minuto mentre lo sblocco della bici 50 centesimi. Facendo quindi un rapido calcolo, noleggiando la bici per 1 ora il costo dovrebbe essere di 12 euro. Gli utenti possono scaricare l’app di Uber e dalla stessa sbloccare direttamente l’e-bike JUMP, utilizzando l’opzione bici che si trova nella parte dedicata alle prenotazioni.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ