Roma 22 maggio 2019
20 febbraio 2019

Torrevecchia: sequestrata area di 2000 mq adibita a discarica abusiva. Rinvenuti circa 50 metri cubi di rifiuti

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Torrevecchia: sequestrata area di 2000 mq adibita a discarica abusiva. Rinvenuti circa 50 metri cubi di rifiuti
MUNICIPI E QUARTIERI
ARGOMENTI

Una vasta area, in via Cesare Lombroso, adibita a discarica illegale di rifiuti anche pericolosi, è stata scoperta dalla Polizia Locale, XIV Gruppo Monte Mario. I rifiuti, nascosti sotto alcuni teli, erano stati accatastati e selezionati per tipologia. L’intero sito, di circa 2000 metri quadri, è stato posto sotto sequestro ed il responsabile, M.D, un cittadino italiano di 83 anni, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per i reati connessi alla raccolta, al recupero ed allo smaltimento illegale di rifiuti. Accertati anche abusi edilizi.

Nel corso dei consueti controlli finalizzati alla tutela ambientale, gli agenti, diretti dal Dirigente Massimo Fanelli, hanno scoperto all’interno di un terreno, una vera e propria discarica. L’area dei rifiuti era stata ben occultata sotto alcuni teli in una zona non visibile dalla strada. Presenti circa 50 metri cubi di rifiuti di ogni genere, anche pericolosi: serramenti in legno, lampade al neon, barattoli di vernici, bombole GPL, materiali plastici, apparecchiature elettriche ed elettroniche, calcinacci, materiale vario di risulta e oltre una tonnellata di rifiuti ferrosi.

All’interno del terreno è stata inoltre rilevata la presenza di vari animali (cani, galline, conigli), per i quali si è reso necessario l’intervento del personale veterinario della ASL di zona in quanto tenuti in condizioni igieniche e di salute precarie.

Gli agenti hanno proceduto al sequestro preventivo dell’intero sito per le gravi violazioni alle norme ambientali ed edilizie, in quanto è stata rinvenuta la presenza di manufatti realizzati senza il prescritto titolo autorizzativo. Scattata la denuncia per il conduttore del terreno, responsabile dell’area.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ