Roma 25 giugno 2019
15 giugno 2016

Teatro Valle, al Mibact la firma del Piano di Valorizzazione

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI

Con l’ok congiunto del Ministero dei Beni culturali e della Gestione Commissariale di Roma Capitale, è stato firmato il Piano di Valorizzazione del Teatro Valle. S’è così chiuso l’iter amministrativo del Teatro, passato dal Demanio dello Stato a quello di Roma Capitale. L’intesa prevede il restauro strutturale e architettonico, la messa in sicurezza e radicali lavori di ripristino di impianti e opere d’arte.

Il restauro del teatro costerà 3 milioni di euro, che saranno finanziati nell’annualità 2016 con una somma di 1,5 milioni a carico del bilancio capitolino e di 1,5 milioni dal Mibact. Il piano di valorizzazione prevede gli adeguamenti degli impianti di sicurezza, di quello elettrico, del sistema antincendio e delle vie d’esodo, dei percorsi di accessibilità, delle opere impiantistiche, ma anche gli interventi per la tutela e la valorizzazione delle opere artistiche presenti nel Teatro. A riguardo si prevede il rilievo dell’edificio e delle impermeabilizzazioni delle coperture, il restauro della facciata principale di Valadier, la verifica ignifuga dei materiali di arredo, dalle poltrone alle moquette, il rialzo dei parapetti dei palchi, il sistema di illuminazione e gli adeguamenti strutturali del palcoscenico.

I 3 milioni di euro di investimento saranno gestiti dalla Sovrintendenza Capitolina, che è già operativa per la definizione dei bandi di gara per l’affidamento dei lavori.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ