Roma 21 novembre 2018
3 ottobre 2018

Simonetta Agnello Hornby tra i protagonisti di Romics

La Lady della narrativa Italiana presenta il suo nuovo romanzo per ragazzi
Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Simonetta Agnello Hornby tra i protagonisti di Romics
MUNICIPI E QUARTIERI
ARGOMENTI

La scrittrice Simonetta Agnello Hornby sarà protagonista di uno degli appuntamenti più attesi della XXIV edizione di Romics. L’autrice siciliana presenterà il suo romanzo per ragazzi: Rosie e gli scoiattoli di St. James (Giunti). Scritto a quattro mani col figlio George e illustrato da Mariolina Camilleri, insegnante di tecniche pittoriche e illustratrice di libri per bambini, Rosie e gli scoiattoli di St. James è un’allegoria che racconta, attraverso il magico mondo degli animali, tutti i problemi e le inquietudini della nostra società multietnica. L’autrice lo presenterà giovedì 4 ottobre, prima giornata del festival, in un incontro aperto dedicato ai ragazzi delle scuole e a suoi lettori.

Hornby è una delle scrittrici italiane più amate e conosciute nel mondo. Tradotta in 25 lingue ha esordito a 58 anni con il premiatissimo La Mennulara (Feltrinelli), di cui presto in libreria arriverà anche la versione graphic novel, realizzata in collaborazione con Massimo Fenati. Laureatasi in giurisprudenza all’Università di Palermo, dal 1972 risiede a Londra, dove ha esercitato la professione di avvocato aprendo a Brixton lo studio legale “Hornby&Levy” specializzato in diritto di famiglia e minori. Ha insegnato diritto dei minori nella facoltà di Scienze Sociali dell’Università di Leicester ed è stata per otto anni part-time Presidente dello Special Educational Needs and Disability Tribunal. Ha sempre cercato di legare la professione di avvocato e la sua scrittura all’impegno per sostenere le cause dei minori, delle vittime di violenza domestica e degli emarginati. Tra i suoi romanzi, veri e propri bestseller che hanno venduto in Italia più di un milione di copie possiamo ricordare La zia Marchesa (2004), Boccamurata (2007), Vento scomposto (2009), La monaca (2010), Il veleno dell’oleandro (2013), Caffè amaro (2016), tutti usciti per Feltrinelli. Di grande successo anche i libri legati alla cucina: Un filo d’olio (Sellerio, 2011) La pecora di Pasqua (con Chiara Agnello, Slow Food, 2012) e Il pranzo di Mosè (Giunti, 2014). Ha anche pubblicato, La mia Londra (Giunti, 2014), una guida/memoir personalizzata di Londra. Nel 2015 è apparsa con il figlio George su Raitre, nel documentario Io & George, un viaggio da Londra alla Sicilia per aumentare la consapevolezza dei problemi affrontati dai disabili. Per laeffe ha girato Nessuno può volare, docu-film e titolo del libro uscito per Feltrinelli nel 2017 che le è valso nel 2018 il premio “Stella di Sant’Alessio” per aver saputo valorizzare il mondo della disabilità e della disabilità sensoriale.

Puoi incontrare Simonetta Agnello Hornby, George Hornby e Mariolina Camilleri a Romics giovedì 4 ottobre Palco Comic&Movies Pad5 ore 11.30

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ