Roma 18 gennaio 2019
12 gennaio 2019

Serata “LOVE. Beatles e la Rivoluzione delle parole” con Michelangelo Iossa

Sabato 19 gennaio, ore 18:30, in Via Pietro della Valle 13 C, al Circolo letterario Bel-Ami si terrà la serata “LOVE. Beatles e la Rivoluzione delle parole” con Michelangelo Iossa
Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Serata “LOVE. Beatles e la Rivoluzione delle parole” con Michelangelo Iossa
MUNICIPI E QUARTIERI
ARGOMENTI

La Rivoluzione musicale dei Beatles, attraverso le parole delle loro canzoni più belle, narrate e cantate da Michelangelo Iossa.
Desiderio di rottura e cambiamento, diritti politici, sessualità, ecologia, pacifismo e, su tutto, l’Amore. Di questo e molto altro si sono fatti portavoce i Fab Four.
“La Terra è un pianeta ricoperto per tre quarti dalle acque dei mari e per un quarto dai dischi dei Beatles! Quella dei Beatles è un’autentica storia d’Amore con il mondo intero“. E proprio l’Amore dei Beatles è il protagonista dell’ultimo libro di Michelangelo Iossa: “Love. Le canzoni d’amore dei Beatles” (Graus Editore).
Un coinvolgente viaggio sonoro in cui Iossa, giornalista/storyteller e talentuoso musicista, traghetterà il pubblico, proponendo una selezione di brani dei baronetti di Liverpool, che eseguirà in versione acustica, chitarra e voce.
Il tutto inframmezzato da aneddoti e curiosità sul quartetto più famoso al mondo.
Ad accompagnarlo in questa serata, ci sarà Barbara Donzella, vicedirettore di Tablet Roma.
Per l’occasione verrà allestito anche uno spazio espositivo, che accoglierà una mostra dei Beatles, con stampe, gadget e cimeli.
Ingresso libero.

Via Pietro della Valle 13 C – Roma (zona Prati – Metro Lepanto), C/o Associazione Oroincentri)

Sabato 19 gennaio – ore 18:30

Informazioni e prenotazioni
eventi@bellami.it

IL LIBRO
Con LOVE – Le canzoni d’Amore dei Beatles, Michelangelo Iossa presenta un godibilissimo saggio sui Beatles e sulla loro discografia in tema amoroso.
Il libro, partendo dal singolo d’esordio “Love Me Do“ del 1962, esplora il vasto mondo delle canzoni dei Fab Four, fino ad arrivare fino al colossale collage sonoro “Love” degli anni Duemila.
Iossa punta la propria attenzione sui testi della loro discografia, quelli entrati nei cuori, nelle sensibilità e nelle menti di milioni di ascoltatori e che sono stati capaci di superare barriere sociali, linguistiche, culturali e geografiche. Il volume si presenta come un brillante studio critico del gruppo musicale più importante della storia della musica sull’amore.

Michelangelo Iossa [L’Aquila, 1974] è uno dei maggiori studiosi italiani del fenomeno-Beatles. Giornalista, scrittore e ricercatore universitario, collabora sin dagli anni ’90 con alcune delle più prestigiose testate musicali italiane, con numerose trasmissioni radiofoniche e televisive ed è co-direttore della mostra internazionale ROCK!, che si tiene dal 2010 negli spazi del PAN – Palazzo delle Arti di Napoli.
Tra il 2003 e il 2011 ha firmato alcuni fortunati libri: The Beatles (2003), Le Canzoni dei Beatles (2004), Gli Ultimi Giorni di Lennon (2005), Le Canzoni di George Harrison (2006) e Paul McCartney a Napoli (2011)

“Gli anni Sessanta hanno assistito a una rivoluzione tra i giovani, che non si è limitata solo ad alcuni piccoli segmenti o classi, ma che ha coinvolto l’intero modo di pensare.
Toccò prima ai giovani, poi la generazione successiva.
I Beatles furono parte di questa rivoluzione, che in realtà è un evoluzione ancora in atto.
Eravamo tutti nella stessa barca: una barca che andava alla scoperta del Nuovo Mondo.
I Beatles erano di vedetta.” (John Lennon)

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ