Roma 19 aprile 2019
7 marzo 2019

Sciopero venerdì 8 marzo: a rischio trasporti, sanità e scuola

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI

Venerdì 8 marzo 2019, nel giorno della Festa della Donna, potrebbero esserci disagi per chi usufruisce di servizi pubblici come trasporti, sanità e scuole. È stato infatti indetto uno sciopero generale e sono numerose le sigle dei sindacati che aderiscono all’appello di Non Una di Meno. Si tratta, in particolare, di Slai Cobas, Cobas, Adl Cobas, Si Cobas, Cobas del Lavoro Privato, Usb, Usi, Cobas-Comitati di Base della Scuola, Anief per la scuola, Sgb e Cub.

Venerdì 8 marzo a Roma trasporto pubblico a rischio per lo sciopero di 24 ore, indetto da Cobas e Usb, sulla rete Atac e per le proteste di 24 e 4 ore (8.30-12.30) proclamate da Usb e Faisa Cisal sui bus periferici della Roma Tpl. Per quanto riguarda le agitazioni di 24 ore saranno in vigore le fasce di garanzia: servizio regolare fino alle 8.30 e dalle 17 alle 20. Sulla rete Atac gli scioperi interesseranno bus, tram, metropolitane e ferrovie Termini-Giardinetti, Roma-Lido e Roma-Civitacastellana-Viterbo.

Cotral informa che venerdì 8 marzo le organizzazioni sindacali Cobas del Lavoro privato e Usb (Unione Sindacale di Base) hanno aderito allo sciopero generale della durata di 24 ore con astensione dalle prestazione lavorative dalle 8.30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio. Nel rispetto di quanto previsto dalla legge saranno garantite tutte le partenze dai capolinea fino alle 8.30, alla ripresa del servizio alle 17 fino alle 20. Tutte le informazioni sulla modalità di sciopero saranno disponibili sul sito internet cotralspa.it e sull’account Twitter@BusCotral.

Circoleranno regolarmente le Frecce di Trenitalia in occasione dello sciopero del personale del gruppo Fs italiane proclamato da alcuni sindacati autonomi – dalla mezzanotte alle ore 21 di venerdì 8 marzo – in adesione a uno sciopero generale. Per gli altri treni nazionali si prevedono ripercussioni molto limitate. Saranno assicurati tutti i convogli elencati nell’apposita tabella dei treni previsti in caso di sciopero, consultabile sull’Orario ufficiale di Trenitalia e sul sito web trenitalia.com.
Sarà inoltre assicurato il collegamento fra Roma Termini e l’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci di Fiumicino.
Per i treni regionali, garantiti i servizi previsti per legge nei giorni feriali nelle fasce orarie più frequentate dai viaggiatori pendolari (6-9 e 18-21). Anche nel resto della giornata, Trenitalia si impegna ad assicurare la quasi totalità dei collegamenti. Il programma dei treni potrebbe comunque essere oggetto di alcune modifiche. Informazioni su collegamenti e servizi anche nelle biglietterie e negli uffici assistenza delle stazioni ferroviarie, nelle agenzie di viaggio convenzionate e attraverso i new media del gruppo Fs italiane: Fsnews.it, la radio web Fsnews Radio e l’account twitter @fsnews_it. Sul sito web viaggiatreno.it sarà infine possibile rilevare la situazione in tempo reale della circolazione dei convogli Trenitalia sull’intera rete nazionale.

Sono annunciati disagi anche nelle scuole di ogni grado, agli sportelli di uffici pubblici municipali e comunali. Sarà scioperò anche nel mondo della Sanità e tra gli operatori dell’Ama, azienda che comunque assicurerà i servizi essenziali. Due i sit-in previsti: alle 9 al ministero della Salute, alle 10.30 al ministero del Lavoro. Alle 17 partirà il corteo promosso da Non una di meno che da piazza Vittorio arriverà a piazza Madonna di Loreto.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ