Roma 20 marzo 2019
15 marzo 2019

Roma, tutti in piazza "Salviamo il mondo dal clima impazzito" Sit-in a piazza Venezia, cortei in bici

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI

Questa mattina gli studenti romani saranno in piazza. E saranno tanti, tantissimi. Seguendo l’esempio della piccola Greta Thumberg che dalla Svezia, a 16 anni, guida la protesta per fermare il disastro ambientale.

Anche Roma, venerdì 15 marzo, sarà interessata dal Global strike for future, lo sciopero mondiale che si tradurrà in una serie di manifestazioni. Quella principale dalle 9 alle 13 in piazza Madonna di Loreto per il Fridays for future, perché Greta ha cominciato a protestare nell’agosto 2018 piazzandosi ogni venerdì davanti al Parlamento svedese con il cartello «Sciopero della scuola per il clima».

La Questura ha autorizzato l’iniziativa vicino piazza Venezia e ha anche preso atto delle «Pedalate per il clima» organizzate dagli studenti della Sapienza (statua della Minerva) e di Roma Tre (facoltà di Lettere) che si muoveranno in bicicletta per raggiungere il centro. L’appuntamento per tutti i manifestanti è alle 10.30 al Colosseo, davanti alla stazione della metro B, per poi proseguire lungo via dei Fori Imperiali. Seguiranno musica dal vivo e numerosi interventi. L’unico adulto a parlare sarà il geologo Mario Tozzi, che spiegherà il significato di questa giornata mondiale di protesta, poi prenderanno la parola sette studenti, fra i 9 e 24 anni. Da Alice Imbastaro, scolara delle elementari a Riccardo Marinozzi, che frequenta le medie, dalla liceale diciottenne Francesca Travaglino alla sua compagna Martina D’Arco, e poi Luca Franceschetti e Federica Gasbarro, 20 e 24 anni, insieme con studenti di altre scuole, anche straniere. Ci sono ospiti da Bruxelles e Parigi. All’inizio della passeggiata per piazza Venezia ci sarà anche un flash mob delle associazioni studentesche.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ