Roma 22 maggio 2019
28 febbraio 2019

Roma Tre e CNR: il mare come risorsa energetica naturale, siglato protocollo d’intesa tra i due enti

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI

Lo sviluppo di tecnologie utili allo sfruttamento delle energie naturali di origine marina. È questo il fil rouge che caratterizza il protocollo d’intesa siglato dall’Università Roma Tre e il CNR in base al quale il Dipartimento di Ingegneria di Roma Tre ospiterà l’Istituto per lo studio degli Impatti Antropici e Sostenibilità in ambiente marino del CNR.

Una partnership strategica quella di Roma Tre con il CNR: l’Ateneo capitolino infatti ha aperto quest’anno a Ostia, con larghissimo successo, il primo corso di laurea in Italia dedicato all’Ingegneria delle tecnologie per il mare. In questa prospettiva le attività di ricerca e di didattica del corso di laurea avranno un fortissimo impulso, allo stesso modo le attività di ricerca del CNR troveranno un’immediata possibilità di trasmissione didattica.

L’accordo è stato annunciato oggi all’Università Roma Tre dal Rettore Luca Pietromarchi e dal Presidente del CNR Massimo Inguscio nell’ambito del seminario “Il Dipartimento di Ingegneria dell’Università Roma Tre incontra gli istituti CNR-IAS e CNR-INM: argomenti e opportunità di collaborazione ispirati ai temi del mare”.

L’accordo rappresenta non solo una collaborazione fattiva tra mondo della formazione e quello della ricerca, ma costituisce un moltiplicatore di opportunità nell’ambito marino-marittimo della crescita blu e della sostenibilità ambientale. Tutto ciò nell’ambito di una più ampia missione che accomuna le università italiane e il CNR nel perseguire la massima sostenibilità sul piano delle risorse energetiche.

Grazie al protocollo d’intesa siglato il CNR e Roma Tre svilupperanno progetti di ricerca comune, il CNR si impegna ad erogare una borsa di dottorato sui temi dell’ingegneria del mare e sarà coinvolto nelle attività didattiche del polo di Ostia.

“Questo accordo è un bellissimo esempio di sinergia tra il CNR e l’Università che rafforza ulteriormente il nuovo polo di Roma Tre a Ostia dedicato alle energie rinnovabili di origine marina” ha dichiarato il Rettore, prof. Luca Pietromarchi.

“Il CNR coordina diversi progetti di ricerca e innovazione dedicati al mare tra cui questa splendida partnership di ricerca, laboratori e alta formazione all’avanguardia con l’Università Roma Tre, la prima in Italia di questo genere – ha affermato il presidente del CNR Massimo Inguscio. Tra i progetti europei guidati dal CNR anche Bluemed che rappresenta una grande sfida nazionale ed internazionale per lo sviluppo di una strategia di crescita, sviluppo sostenibile, pace sociale per il Mediterraneo. Grazie all’ottimo lavoro di squadra con i principali ministeri, tra cui il MIUR, il Ministero delle politiche dell’agricoltura, alimentari, forestali e turismo, il Ministero degli Esteri e della Cooperazione scientifica, il Ministero dello Sviluppo economico alla Difesa”.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ