Roma 20 giugno 2019
29 gennaio 2019

Roma e le buche stradali: da oggi le aggiustano 30 detenuti di Rebibbia

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI

Sono iniziati questa mattina a Torre Spaccata, alla presenza del sindaco di Roma Virginia Raggi e del capo del Dap Francesco Basentini i primi lavori di manutenzione dei detenuti asfaltatori di Rebibbia per le strade di Roma.
Muniti di appositi canal-jet e sotto il controllo degli agenti di polizia penitenziaria, 30 detenuti, selezionati e formati da Autostrade per l’Italia, con tanto di attestato professionale per operare in qualità di asfaltatori e manutentori di strade, si sono ritrovati in Via Mario Lizzani angolo Via di Torre Spaccata. Venticinque gli interventi manutentivi previsti, con i quali saranno pulite le caditoie del tratto di strada in questione, fra Viale dei Romanisti e Via Luigi Ferretti, nel VI Municipio di Roma.

Il progetto prende il via dopo tre mesi di formazione per 100 ore procapite dei detenuti realizzata da Autostrade per l’Italia, che ha fornito anche l’equipaggiamento e la strumentazione necessaria. La formazione è stata erogata dai tecnici di Autostrade per l’Italia e Pavimental presso la casa circondariale di Rebibbia, mettendo a disposizione macchinari e presìdi di sicurezza, come ad esempio attrezzature per la stesa a caldo del conglomerato bituminoso e traccialinee per la segnaletica orizzontale.

Grazie a questi corsi, i detenuti hanno appreso le tecniche e le competenze necessarie per effettuare attività di manutenzione delle pavimentazioni, di ripasso della segnaletica orizzontale e di pulizia delle caditoie, oltre a nozioni fondamentali in termini di salute e sicurezza sul lavoro.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ