Roma 11 novembre 2019
3 aprile 2017

Officine Farneto, a Roma apre un Bistrot nello storico edificio

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Officine Farneto, a Roma apre un Bistrot nello storico edificio
MUNICIPI E QUARTIERI
ARGOMENTI
- Eventi

A Roma, nello storico edificio delle Officine Farneto, recentemente rinnovato, è stato aperto anche un Bistrot, grazie ad una nuova gestione composta da ragazzi giovani che portano il loro entusiasmo sulla tavola.
Ottantacinque anni fa Enrico Del Debbio progettava i Magazzini di Casermaggio per il noto complesso del Foro Italico. Ma in tutta la sua vita la struttura ha ospitato tante attività diverse che hanno contribuito alla storia del nostro Paese e della nostra città. Negli anni del secondo conflitto mondiale il magazzino si è trasformato in una sartoria per la produzione di paracadute.
Tra il 1960 e i primi anni ’90 l’edificio si è nuovamente trasformato in fabbrica di ceramiche, più precisamente nella sede della ArCeRo (Arte Ceramica Romana), nota in tutta Italia per la qualità e l’originalità dei suoi prodotti, infine in sede della Sintelco, azienda per lo sviluppo di prodotti tecnologici per la Sip oggi Telecom. Nel 2003 iniziano i lavori di risanamento del fabbricato che daranno vita a “Officine Farneto”.
L’edificio non viene stravolto, ma mantenuto nelle sue forme originarie, attraverso la valorizzazione degli elementi che avevano caratterizzato le sue diverse funzioni. La straordinaria qualità architettonica e la sua posizione ideale nella Capitale, all’interno del verde del Parco di Monte Mario, rendono “Officine Farneto” un edificio unico nel suo genere.
Adiacente allo Spazio Eventi, c’è il Bistrot delle Officine Farneto, recentemente rinnovato grazie ad una nuova gestione composta da ragazzi giovani che portano il loro entusiasmo sulla tavola. Si parte al mattino con le ricche colazioni a base di prodotti innovativi e di altissima qualità con i cornetti che vengono farciti al momento con creme fatte in casa come cioccolato bianco, crema pasticcera, nutella, marmellate e miele o il caffè della torrefazione artigianale Lady Cafè, tra le migliori d’Italia secondo Slow Food. E poi torte fatte in casa, spremute e centrifughe di ogni tipo. All’ora di pranzo, durante la settimana, una pausa pranzo con ricette semplici, ma preparate con grande attenzione per le materie prime, selezionate tra piccoli produttori, anche di vino, per una pausa sana e gustosa. Dal lunedì al venerdì, a 10 euro, compresi acqua e caffé.

C’è sempre a disposizione degli avventori una pasta, una zuppa, un secondo piatto a base di carne, uno vegetariano, un ricchissimo buffet di verdure crude e cotte, affettati, formaggi, frutta e dolce. La domenica la proposta cambia e si amplia con la presentazione del “Pranzo della domenica”: niente brunch, quindi, ma ritorno ai piatti della tradizione e ai ricordi dell’infanzia, con le lasagne, i cannelloni, la pasta ripiena, le cotolette. E un po’ di modernità con gli angoli degli hamburger e delle crepes, che vengono farcite al momento con gli ingredienti scelti dai clienti sulla base del proprio gusto. E la domenica al Bistrot delle Officine Farneto arriva anche il Norcino, che affetta porchetta, mortadella, finocchiona, ventricina e altre squisitezze. Il tutto allietato da musica dal vivo per i più grandi e da giochi e animazione per i più piccoli in un’area appositamente dedicata. Con prezzi del Bistrot intorno ai diciotto euro per gli adulti, gratis per i bambini fino a sei anni e 9 euro per quelli dai 6 ai 14 anni.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ
VOSTRE NEWS DAL MUNICIPIO