Roma 23 gennaio 2020
7 settembre 2017

Luciano Ligabue, tutto pronto per i concerti a Roma

Il rocker di Correggio salirà sul palco del Palalottomatica il 12, 13, 15, 16 e 18 settembre per recuperare le date cancellate nella scorsa primavera
Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Luciano Ligabue, tutto pronto per i concerti a Roma
MUNICIPI E QUARTIERI

Cresce l’attesa per gli show di Luciano Ligabue a Roma: il rocker di Correggio salirà sul palco del Palalottomatica il 12, 13, 15, 16 e 18 settembre per recuperare i concerti annullati del 12 e 13 aprile e del 19, 20 e 21 maggio. Le esibizioni avranno inizio alle ore 21 e restano validi i biglietti acquistati per le date precedentemente programmate.

Le tappe capitoline si inseriscono nel calendario di recupero della seconda parte del "Made in Italy - Palasport 2017". Ligabue aveva interrotto il tour lo scorso febbraio a causa di un edema alle corde vocali: il rocker si era successivamente sottoposto ad un intervento chirurgico, ma per rimettersi totalmente in forma era stato costretto ad annullare tutti i live fino a maggio 2017. La nuova tourneé ha preso ufficialmente il via il 4 settembre a Rimini, e si concluderà il 4 novembre a Cagliari. Sono ben 34 le date in calendario, che toccheranno tutte le principali città italiane: oltre a Roma ci sono anche Milano, Bari, Firenze, Genova, Reggio Emilia, Brescia, Venezia, Treviso, Bolzano, Torino, Mantova, Ancona, Pesaro, Padova, Trieste e Bologna, per chiudere infine appunto nel capoluogo sardo.

Per le nuove date, Ligabue ha rimaneggiato il programma del tour invernale, scegliendo di mostrare in anteprima durante i concerti alcune immagini del suo terzo film, "Made in Italy". La pellicola, che arriverà al cinema all’inizio del 2018, è stata girata in estate e vede come protagonisti Stefano Accorsi e Kasia Smutniak.
Per quanto riguarda i brani musicali, invece, è probabile che il rocker riproponga a Roma la stessa scaletta della data di Rimini: 24 canzoni tra cui classici come "L’odore del sesso" e "Certe notti" e pezzi tratti dall’ultimo album "Made in Italy" come "Mi chiamano tutti Riko".

«È una dichiarazione d’amore “frustrato” verso il mio Paese raccontata attraverso la storia di un personaggio – afferma Ligabue – Si tratta di un vero e proprio concept album (il mio primo) ma è comunque composto di canzoni. Canzoni che godono di una vita propria ma che in quel contesto, tutte insieme, raccontano la storia di un antieroe».

È disponibile in tutte le librerie “SCUSATE IL DISORDINE” (Einaudi), la nuova raccolta di racconti di Ligabue. Nei 16 folgoranti e misteriosi racconti, sono l’amore, il sesso e la musica a fare da filo conduttore in ogni storia. Così diversi gli uni dagli altri, ma allo stesso tempo così inseparabili, ognuno dei racconti è come una scoperta, un’epifania di quel mistero che è la magia del quotidiano.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ