Roma 20 giugno 2019
16 febbraio 2019

LEROY MERLIN INAUGURA A ROMA LA PRIMA “OFFICINA FAI DA NOI” E UN NUOVO “EMPORIO FAI DA NOI” IN COLLABORAZIONE CON ISOLA SOLIDALE

Le persone in difficoltà potranno utilizzare gratuitamente materiali e utensili necessari per interventi di manutenzione domestica, piccole ristrutturazioni e lavori di decorazione
Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
LEROY MERLIN INAUGURA A ROMA LA PRIMA “OFFICINA FAI DA NOI” E UN NUOVO “EMPORIO FAI DA NOI” IN COLLABORAZIONE CON ISOLA SOLIDALE
MUNICIPI E QUARTIERI

Leroy Merlin prosegue il proprio percorso di innovazione sociale con due nuovi progetti a Roma: nasce a L’Isola Solidale la prima “Officina Fai da Noi” della Capitale e un nuovo “Emporio Fai da Noi”. All’inaugurazione, che si è svolta oggi 14 febbraio, hanno partecipato il presidente di Isola Solidale, Alessandro Pinna, lo Store Leader del punto vendita Leroy Merlin Laurentina, Fabiola Speziale, il Presidente del Municipio VIII, Amedeo Ciaccheri e il vescovo ausiliare di Roma Sud, Monsignor Paolo Lojudice.

L’Officina Fai da Noi promossa da Leroy Merlin è un co-working artigianale che presenta uno spazio attrezzato con macchinari e utensili dove poter svolgere piccoli lavori domestici di manutenzione e di falegnameria. È a disposizione degli abitanti del quartiere, degli appassionati del fai da te, delle Associazioni o Cooperative che si adoperano per contrastare la povertà abitativa o dei gruppi di cittadinanza attiva che si occupano di recupero e manutenzione di beni comuni. Qui è possibile rigenerare materiali e scarti, provenienti dall’invenduto dei negozi, e abilitare nuove competenze grazie a percorsi partecipativi che mettono in contatto beneficiari con persone disposte a offrire, a chi ne ha bisogno, il proprio tempo e le proprie abilità. Gli artigiani possono usufruire dei materiali e inventare così nuovi prodotti, innescando processi di micro-economia locale.
Invece, gli “Empori Fai da Noi” di Leroy Merlin sono luoghi di condivisione di materiale, in cui le persone o le famiglie in difficoltà, che necessitano di effettuare lavori di manutenzione di base, piccole ristrutturazioni o lavori di decorazione, possono utilizzare gratuitamente – come presso una biblioteca – gli utensili necessari. A chi ne ha bisogno, l’Emporio fornisce anche prodotti consumabili come vernice, stucco e lampadine. Sulla base dei principi dell’economia circolare, l’iniziativa mira ad aumentare il grado di utilizzo dei beni e a minimizzare gli scarti. Leroy Merlin mette infatti anche a disposizione gli invenduti del negozio: merce leggermente difettata, cambi gamma, campioni e così via.

Gli ospiti dell’Isola Solidale daranno il loro contribuito all’iniziativa fornendo un servizio di assistenza e accoglienza alle persone che usufruiranno dell’Emporio. Ciò permetterà loro di apprendere e approfondire nuove capacità e mestieri, favorendo il percorso di reinserimento della persona all’interno della società. Il Municipio si occuperà di informare del servizio i cittadini più vulnerabili – in particolare gli anziani soli – attraverso i propri centri sociali. Lo stesso avverrà anche nelle parrocchie della zona.

La collaborazione tra Leroy Merlin e Isola Solidale si pone l’obiettivo virtuoso di coniugare la responsabilità sociale d’impresa con nuovi modelli di economia circolare che riportano al centro la dimensione collettiva, i territori e le persone, attivando processi di inclusione sociale e di scambio all’interno delle comunità.
Isola Solidale è una struttura che da oltre 50 anni accoglie detenuti (grazie alle leggi 266/91, 460/97 e 328/2000) che hanno commesso reati per i quali sono stati condannati, che si trovano agli arresti domiciliari, in permesso premio o che, giunti a fine pena, si ritrovano privi di riferimenti familiari e in stato di difficoltà economica.
“Leroy Merlin crede nell’importanza di una società che si basa sempre di più sui principi della sharing economy, dove fare rete diventa non solo una necessità ma anche un valore per tutta la comunità. – ha dichiarato Fabiola Speziale, Store Leader del punto vendita Leroy Merlin Laurentina “Gli Empori e le Officine Fai da Noi sono la prova di come la collaborazione fra soggetti diversi sia in grado di generare un risultato maggiore della semplice somma di quanto prodotto da singoli attori e aiutare le persone in difficoltà nell’apprendimento di un mestiere come quello dell’artigiano o del falegname”.

“Questo progetto – ha commentato Alessandro Pinna, presidente dell’Isola Solidale – è per noi molto importante perché permetterà ai nostri ospiti di sviluppare competenze e professionalità che potranno mettere a frutto una volta riacquistata la piena libertà, ma anche perché permetterà a molte persone di entrare in contatto con la nostra struttura e sarà quindi un’occasione per aprirla al territorio e favorire una piena integrazione. Ringraziamo Leroy Merlin per aver creduto in noi e aver scelto l’Isola Solidale per avviare questo nuovo Emporio e questa nuova Officina”.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ