Roma 15 settembre 2019
13 agosto 2019

Lazio sempre più attento alla differenziata: nel primo semestre Ecolamp ha raccolto 120 tonnellate di RAEE

Cresce la raccolta dei Rifiuti Elettrici ed Elettronici in Lazio con Roma che si conferma seconda nella classifica nazionale con 56 tonnellate di lampadine e 51 di piccoli elettrodomestici raccolti
Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI

Sono 1.926 le tonnellate di Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) raccolte sul territorio nazionale e avviate a riciclo da Ecolamp nel primo semestre del 2019, con un incremento dell’11% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. In particolare Ecolamp, consorzio nazionale di riciclo dei RAEE, ha ritirato 1.023 tonnellate di piccoli elettrodomestici, elettronica di consumo e apparecchi di illuminazione giunti a fine vita (raggruppamento R4), e 903 tonnellate di sorgenti luminose esauste (raggruppamento R5).

Nel primo semestre del 2019 il Lazio ha raccolto in totale 120 tonnellate di Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE). Di questi, 51 tonnellate provengono da piccoli elettrodomestici, elettronica di consumo e apparecchi di illuminazione giunti a fine vita e 69 tonnellate sono di sorgenti luminose esauste. Per quanto riguarda la raccolta di queste ultime, che costituiscono lo storico raggruppamento gestito da Ecolamp, il Lazio si conferma quinto nella classifica nazionale. Con 56 tonnellate di lampadine raccolte, Roma è seconda tra le province nella classifica nazionale, mentre a livello regionale, migliora la raccolta a Frosinone che passa fa 3 a 5 tonnellate. Rimane invece stabile Latina con 6 tonnellate.

«In questi primi sei mesi dell’anno il consorzio registra ancora una volta un incremento della raccolta a doppia cifra - dichiara Fabrizio D’Amico, Direttore Generale del consorzio Ecolamp - un segnale positivo che conferma il crescente contributo al corretto conferimento dei RAEE sia dei cittadini che dell’utenza professionale. Un risultato che deve spingere a raggiungere obiettivi sempre più ambiziosi per alimentare un’economia circolare di cui Ecolamp intende essere protagonista».

IL CONSORZIO ECOLAMP
Ecolamp è il consorzio senza scopo di lucro dedito alla raccolta e al riciclo delle apparecchiature elettriche ed elettroniche giunte a fine vita. Nato nel 2004 per volontà delle principali aziende nazionali e internazionali del settore illuminotecnico del mercato italiano,oggi riunisce oltre 150 produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche e rappresenta una quota del mercato delle sorgenti luminose attorno al 40%. Dal 2015 Ecolamp è inoltre tra i soci fondatori di Eucolight, l’associazione europea, con sede a Bruxelles, nata per dare voce ai Sistemi Collettivi RAEE specializzati nei rifiuti di illuminazione. La gestione di un corretto sistema di raccolta e trattamento dei RAEE è in grado di offrire vantaggi ambientali, sanitari ed economici consistenti e tangibili. Oggi Ecolamp garantisce il recupero di oltre il 90% dei materiali di cui questi rifiuti sono composti e il corretto smaltimento delle sostanze inquinanti, che si evita così di disperdere nell’ambiente.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ