Roma 24 maggio 2019
8 novembre 2016

Il viaggio dell’Astrautore di Nico Maraja

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI
Il viaggio dell'Astrautore di Nico Maraja
MUNICIPI E QUARTIERI

Dopo il felice esordio discografico, l’Astrautore di Nico Maraja diventa spettacolo, prende la valigia e parte per un tour che prende l’avvio l’11 novembre a L’Asino che Vola di Roma, per toccare Ravenna, Zagarolo, Toffia, Livorno e molte altri paesi e città italiani. Un viaggio, organizzato in collaborazione con l’Associazione Culturale Illica, una piccola ma attivissima associazione che sta promuovendo la ricostruzione di Illica, frazione di Accumoli. Assieme raccoglieranno guanti, sciarpe, berretti e piccoli grandi contributi per restituire alle vittime del terremoto alcuni dei loro sogni. “Sarà un tour di piccoli e grandi tappe - ci spiega lo stesso Nico Maraja - che parte ora e arriverà a primavera inoltrata. Abbiamo voluto abbinare quello che di per sé è stato pensato come un viaggio fra sogni e fiabe, con un altro viaggio, quello fra i sogni di un domani che vorremmo potere in parte restituire alle vittime del terremoto. E non perché sia di moda parlare di terremoto e fare progetti sociali, semplicemente perché l’arte, tanto più se parliamo di musica d’autore e di fiaba, non può non avere vocazione sociale.”

Nato come album discografico (ByHeart Music, 2016) con un’innata vocazione teatrale, l’Astrautore è lo spettacolo di Nico Maraja che, fra immaginazione e realtà, ripercorre storie che viaggiano fra le nubi. E così il teatro si trasforma magicamente in un aeromobile, le sedie in poltroncine del mezzo volante e il pubblico viene trasportato da una storia all’altra con leggerezza e profondità: personaggi ed intermezzi ispirati a grandi poeti come Gianni Rodari, Fosco Maraini, Italo Calvino e ricchi di suggestioni tratte dal teatro delle marionette. Prima protagonista l’Immaginazione che fa di questo viaggio fra musica e poesia uno spettacolo veramente per Bambini di tutte le età.
Al fianco di Nico Maraja (piano e voce) tre musicisti dotati di fantasia e gusto: Fabrizio Rota (batteria e percussioni), Simone Massimi (basso e contrabbasso) e Andrea Fossà (violoncello). E Le Cose Piccole, ovvero Priscilla Bei, Flavia Pasqui e Valentina Polinori a cui saranno affidati cori e showcase di apertura.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ