Roma 18 settembre 2019
15 luglio 2019

Il Jova Beach Party arriva Marina di Cerveteri

Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI

Martedì 16 luglio il Jova Beach Party di Jovanotti sbarca sul lungomare dei Navigatori Etruschi, nella frazione di Campo di Mare a Marina di Cerveteri, in provincia di Roma, per la quarta tappa del tour che ha debuttato a Lignano Sabbiadoro sabato 6 luglio (guarda il video clip del Jova Beach Party). Spettacoli, dj-set, musica dal vivo e giochi sono gli ingredienti dello spettacolo.

Il Jova Beach Party, infatti, non è un semplice concerto, ma un vero e proprio villaggio itinerante che si spostandosi di spiaggia in spiaggia porta la musica sul mare. Si tratta di uno spettacolo imperniato sulla scenografia, un vero e proprio party sulla spiaggia dove oltre alla musica i bambini potranno giocare in aree dedicate, fare il bagno, passeggiare tra gli stand, godersi l’area relax o trascorrere la nottata attorno a un falò. Non mancherà l’area food and beverage, nonché l’eccezionale possibilità di sposarsi nell’area matrimoni: sarà lo stesso Jovanotti a celebrare, a ogni tappa, le nozze di una delle numerose coppie che si sono candidate per sposarsi in riva al mare.

Sul palco del lungomare dei Navigatori Etruschi di Marina di Cerveteri Jovanotti sarà affiancato da tanti artisti, tra i quali Benny Benassi, Fatoumata Diawara, Devon e Jah Brothers, Ackeejuice Rockers, Los Wembler’s De Iquitos e Nickodemus.

Gli orari
L’apertura delle porte per il Jova Beach Party a Marina di Cerveteri è prevista per le 14; gli eventi e le performance degli artisti ospiti prenderanno il via alle 16; lo show di Jovanotti è in programma per le 20.30.

Come acquistare i biglietti
I biglietti per il concerto del tour di Jovanotti si possono acquistare qui. Il prezzo di ogni biglietto è di 59.80 Euro (compresi i diritti di prevendita), mentre i bambini fino a 8 anni potranno accedere all’evento gratuitamente. I fan di Jovanotti sono inoltre tenuti a rispettare alcune regole imposte dallo stesso Jovanotti per il rispetto della location dell’evento e per la sicurezza personale: rispettare l’ambiente, cercando di non utilizzare oggetti di plastica, differenziando i rifiuti gettati durante il concerto; evitare l’uso esagerato di alcolici; mantenere un clima di sicurezza rispettando gli spazi. Il Jova Beach Party gode dell’appoggio del WWF, partner ufficiale del tour di Jovanotti.

Come arrivare in treno
Gli organizzatori e il Comune di Cerveteri hanno predisposto un vademecum per vivere al meglio l’avvicinamento allo spettacolo e il deflusso finale post concerto. La principale raccomandazione è quella di utilizzare il treno o il bus per raggiungere il luogo dell’evento. E’ vivamente sconsigliato l’utilizzo dell’auto.

Per chi ha in programma di arrivare in treno, la fermata di arrivo è quella di Marina di Cerveteri, dalla cui stazione è possibile raggiungere il Jova Beach Party a piedi: la stazione dista 1 km dal luogo dell’evento. Per il rientro saranno messi a disposizione 6 treni speciali a carico dell’organizzazione, che potranno essere acquistati online al costo di 8 Euro a persona, anziché 10 Euro sul posto (previa disponibilità residua di posti). La durata del viaggio di rientro sarà di circa 50 minuti; il treno speciale partirà dalla stazione di Marina di Cerveteri e si fermerà nelle stazioni di: Ladispoli-Cerveteri - Torre in Pietra-Palidoro - Maccarese - Roma Aurelia - Roma San Pietro - Roma Trastevere - Roma Ostiense - Roma Tuscolana - Roma Termini.

L’organizzazione consiglia di prenotare con anticipo il treno e il posteggio per l’auto, così da avere la garanzia del posto riservato, essendo entrambi a numero limitato. A tutti coloro che hanno la possibilità di lasciare l’auto in una delle fermate dei treni speciali si consiglia l’utilizzo del treno, previa prenotazione preventiva.

Come arrivare in auto
Da nord: percorrere l’Autostrada A1 verso sud, prendere la diramazione per Roma Nord, imboccare l’entrata 10 del Grande Raccordo Anulare e proseguire sulla Flaminia-Cassia. Prendere l’uscita 1 in direzione di Civitavecchia e proseguire fino a Cerveteri. In alternativa, percorrere l’Autostrada A1 verso sud, prendere la diramazione per Roma Nord e proseguire verso la direzione Cassia - Flaminia - Aurelia; proseguire poi verso l’uscita Aurelia in direzione Civitavecchia.

Da sud: percorrere l’Autostrada A1 verso Roma, proseguire lungo l’entrata 19 del Grande Raccordo Anulare in direzione Aurelia-Cassia; imboccare l’uscita 30 in direzione Fiumicino e proseguire in direzione di Civitavecchia. Uscire al casello Cerveteri - Ladispoli e prendere la strada per Civitavecchia fino a raggiungere Marina di Cerveteri.

Dove parcheggiare l’auto
È possibile parcheggiare l’auto in viale Campo di Mare (a pagamento, distanza 1,5 km); o in via Fontana Morella (a pagamento, distanza 1,5km) - acquistabile sulla Jova Beach App.

Come arrivare a piedi
A chi può fare a meno del trasporto pubblico e si recherà al Jova Beach Party a piedi, è consigliato il seguente percorso: percorrere viale Campo di Mare e viale Mediterraneo, fino a raggiungere il luogo dell’evento.

Chi invece dovesse avere bisogno di un taxi, può rivolgersi ai seguenti numeri telefonici:
Taxi di Roma: 06 3570 – 06 6645.
Taxi Gas h 24 / Servizio Taxi Ncc Ladispoli - Cerveteri - Marina di Cerveteri: 330 289929.

Le modifiche al traffico
In occasione del concerto di Jovanotti, a partire dalle ore 23.30 di lunedì 15 luglio fino alle ore 03.00 di mercoledì 17 luglio vigerà in tutta la frazione di Campo di Mare il divieto di sosta e fermata. Possono accedere negli spazi a loro riservati solo ed esclusivamente i proprietari di box auto interni e i possessori di contrassegno per disabili.

È previsto il divieto di transito per tutti i veicoli dalle ore 08.00 di martedì 16 luglio, giorno del concerto, fino alle ore 03.00 di mercoledì 17 luglio.

Si potrà circolare per Campo di Mare solamente per mezzo di un permesso, rilasciato a residenti, proprietari di immobili e gestori di attività commerciali proprietari di un’auto. Per ottenere il permesso, è necessario presentare un documento di identità, il titolo di residenza o di proprietà dell’immobile e la carta di circolazione del proprio autoveicolo.

Se invece a fare richiesta del permesso è un affittuario, lo stesso dovrà presentare oltre ai sopracitati documenti anche copia del documento di affitto stipulato con il proprietario. Il permesso di transito e sosta può essere ritirato presso il Comando della Polizia Locale in via Friuli n.7 dal lunedì al sabato dalle ore 09.00 alle 12.00 e il martedì e giovedì anche dalle ore 15.30 alle 17.00.

È possibile ritirare il pass anche direttamente a Campo di Mare, presso il Bar Franco, nelle giornate di sabato 6 e sabato 13 luglio dalle ore 09:00 alle 12:00. Tutti i residenti di Campo di Mare in possesso del permesso potranno parcheggiare gratuitamente entro l’area Parcheggio Rosa in via dei Cipressi.

Alessio Pascucci, sindaco di Cerveteri, è intervenuto a proposito dell’evento ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta” condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano.

Riguardo le polemiche sui volontari impiegati per ripulire la spiaggia dopo il Jova Beach Party, il tour di Jovanotti che il 16 luglio toccherà la spiaggia di Cerveteri. “Questa polemica mi sembrano da imbecilli – ha affermato Pascucci -. C’è stato un errore di comunicazione, in parte imputabile a Cerveteri. La grafica di zio Sam l’abbiamo fatta noi a Cerveteri, quando abbiamo capito che veniva mal interpretata l’abbiamo cambiata. Non viene sfruttato nessuno. C’è un’associazione di volontariato e il Wwf che collaborano al Jova Beach Party, ci sono volontari della protezione civile. La gestione dei rifiuti è pagata dalle società a persone che hanno regolare contratto. Inoltre la produzione di Jovanotti ha pensato che per dare informazioni utili alla raccolta differenziata potevano dare una mano ragazzi che magari non potevano permettersi biglietto e volevano vedere il concerto. Peraltro, come tutti gli eventi speciali, la produzione di Jovanotti pagherà una Tari straordinaria. Quindi sono pagati tutti per lavorare, questa è una chance che si dà a quei ragazzi che vogliono dare una mano e le richieste sono state tantissime. Quando ci sono state le Olimpiadi invernali di Torino tantissimi miei conoscenti andarono da volontari per poter vedere l’evento. Non sono sfruttati, è una buona trovata. Però alcuni hanno capito che se commentano Jovanotti vanno sulle prime pagine dei giornali, altrimenti non se li fila nessuno. I volontari saranno al concerto lo stesso tempo di quelli che arriveranno per primi domani al concerto, a partire dalle 13. Tutti hanno fatto polemica, ma nessuno ha intervistato uno di questi ragazzi che vanno a fare i volontari, per sapere cosa ne pensano. Se da giovane mi avessero dato la chance di poter entrare senza biglietto al concerto di Roger Waters al Flaminio ci sarei andato di corsa. A Cerveteri questo concerto ha portato un indotto economico incalcolabile. C’è tutto esaurito negli alberghi e nei residence nei giorni precedenti al concerto. Molte persone non sanno che a Cerveteri c’è il mare, l’hanno scoperto grazie a questo concerto. Noi siamo l’unica amministrazione d’Italia che non ha speso soldi per il concerto, la produzione ha fatto opere funzionali al concerto per 50mila euro che rimarranno alla città, ci siamo sistemati un pezzo di litorale sfruttando questo concerto. Polemica su rumore che andrebbe a impattare su ecosistema? Il concerto sta a 900 metri dalla palude, con il palco orientato alle spalle della palude. La musica non va indietro quindi dalla palude non si sentirà neanche una nota, non ci saranno vibrazioni di ritorno. Abbiamo fatto un sopralluogo con la Lipu, ci siamo fatti fare delle prescrizioni e le abbiamo rispettate. Non ci sono pericoli, ci sono fake news, ad esempio è circolata la voce che stavamo costruendo un eliporto per questo concerto. Abbiamo faticato tantissimo per disincentivare la gente a venire in macchina al concerto, abbiamo istituito treni fino a tarda notte. Quindi invitiamo tutti quelli che arrivano da sud a non venire in macchina”.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ