Roma 13 dicembre 2017
18 marzo 2017

GoGoBus e lo ‘Skibus Roma-Abruzzo’: in mille sulla neve grazie alla startup

Lo ‘Skibus Roma-Abruzzo’ è un’offerta all inclusive trasporto in bus più skipass lanciata dalla startup GoGoBus il 7 gennaio. Proseguirà fino alla fine della stagione
Comunicato stampa - editor: M.C.G.
CONDIVIDI

I pullman partono dalla fermata Eur Magliana e dalla stazione Tiburtina, e portano fino agli impianti di risalita abruzzesi di Ovindoli e Campo Felice (Rocca di Cambio).
Da sabato 25 marzo sarà introdotta una terza destinazione: Campo Imperatore

E se raggiungere le piste da sci in autobus non fosse solo economico ed ecologico, ma anche comodo? Lo ‘Skibus Roma-Abruzzo’ lanciato da GoGoBus, giovane startup italiana ideatrice della formula del bus-sharing, ha colto nel segno: nell’arco di due mesi, oltre mille persone sono salite a bordo per trascorrere una giornata negli impianti sciistici di Ovindoli o Campo Felice (Rocca di Cambio), in Abruzzo. Gli autobus viaggeranno fino al termine della stagione: partenza da Roma la mattina presto (6.45 Eur Magliana, 7.30 Tiburtina) e intorno alle 9 si è sulla neve (8.55 a Campo Felice, 9.15 Ovindoli). Senza stress per la guida e la ricerca del parcheggio. E la coda alla cassa degli impianti? Un lontano ricordo: nel prezzo (che parte da 36 euro) è compreso lo skipass, distribuito sul bus durante il tragitto di andata. Bastano 22 euro, invece, per il solo viaggio. Alle 16.35, dopo la chiusura degli impianti, si riparte verso la capitale.

Proposta che piace... si amplia: da sabato 25 marzo sarà a disposizione una terza destinazione: Campo Imperatore.

L’idea messa in campo da GoGoBus è quella di estendere il concetto del car-sharing al mondo dei pullman. Il sito www.gogobus.it è il tramite fra utenti interessati a raggiungere una certa destinazione (spesso eventi, concerti, il mare o la montagna) e aziende di noleggio autobus. Si può aderire a una corsa già presente o proporne una nuova.

Nelle tratte proposte ‘dal basso’ sono sufficienti 19 partecipanti perché il viaggio sia confermato, in caso contrario nessuno perde nulla: non si paga fino a quando la partenza non è certa. Viaggiare in bus condividendo il percorso con altre persone permette di abbattere i costi e ridurre l’impatto ambientale. Ma allevia anche lo stress e favorisce la socializzazione. A un anno e mezzo dalla fondazione, i passeggeri trasportati erano già 5mila. Il trend è in crescita: lo dimostrano i mille romani portati sulla neve dal 7 gennaio ad oggi con lo ‘Skibus Roma-Abruzzo’.

GoGoBus
È la prima startup ad aver lanciato, in Europa, un servizio di bus-sharing. Fondata dai trentenni Alessandro Zocca ed Emanuele Gaspari nel 2015, permette di raggiungere eventi, concerti, destinazioni marittime e montane in autobus secondo una formula low-cost.
È partner di Arriva Italia, holding del gruppo Arriva, uno dei più grandi operatori di servizi di trasporto per passeggeri in Europa.

CONDIVIDI
COMMENTA L'ARTICOLO
COMMENTI IN ARCHIVIO
TRAFFICO E VIABILITÀ